MEDIASET OMAGGIA MIKE BONGIORNO CON LA NUOVA RUOTA DELLA FORTUNA

 

In occasione dei 100 anni dalla nascita di Mike Bongiorno (26 maggio 1924), Mediaset lo celebra con una nuova edizione de “La Ruota della Fortuna” condotta da Gerry Scotti, il presentatore che lo stesso Mike ha definito più volte il suo erede televisivo.

“La Ruota della Fortuna”, basata sul format “Wheel Of Fortune”, è uno dei game show più famosi del mondo. Il grande Mike l’ha presentato a partire dal 1989 per quattordici edizioni e un totale di 3.125 puntate. Canale 5 lo mette in onda per tutto il mese di maggio, a partire da lunedì 6, ogni giorno, alle 18.45.

LEGGI ANCHE  MICHELLE IMPOSSIBLE: IL "ONE WOMAN SHOW" DELLA HUNZIKER

Il programma ha debuttato negli Stati Uniti nel 1975, sul canale NBC. Da allora è stato trasmesso in circa 60 paesi. Attualmente è in onda in Danimarca, Germania, Grecia, Ungheria, Polonia, Romania, Slovenia, Spagna, Regno Unito e Stati Uniti.

“La Ruota della Fortuna”, prodotto da RTI e realizzato con Endemol Shine Italy, torna anche in Italia con una nuova versione dal ritmo sostenuto e di grande suspense. Accanto a Gerry Scotti, a gestire il mitico tabellone e a fornire curiosità sugli argomenti trattati sarà Samira Lui.

Tornano le iconiche frasi GIRA LA RUOTA e COMPRO UNA VOCALE e tutti gli elementi fondamentali del game show. Sarà la Ruota, composta da 24 spicchi colorati, a determinare la sorte dei 3 concorrenti di ogni puntata. Dovranno indovinare, in una serie di manche, le frasi nascoste dal tabellone scoprendo le lettere che le compongono. Al termine di tutti i round il concorrente che avrà ottenuto il montepremi più alto accederà alla ruota finale.

LEGGI ANCHE  SU CANALE 5 ARRIVA "MARIA CORLEONE", CON ROSA DILETTA ROSSI

“La Ruota della Fortuna” è basata sul format “Wheel Of Fortune”, prodotto negli Stati Uniti da Sony Pictures Television, una società di Sony Pictures Entertainment, distribuito da Paramount Global Content Distribution, insieme ai diritti del format.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI