I VASTIDUZZI DI SERENAMENTE SALINA, OGGI UNA PASSIONE DOMANI…

La sua pagina Instagram  Serenamentesalina ha riscosso un grande successo, ma molto di più lo hanno riscosso i suoi “Vastidduzzi”, i dolci tipici di Salina preparati con mandorle siciliane, zucchero, cannella, malvasia ed altri golosi ingredienti.

Serena Follone è una giovane di Salina che da tradizione di famiglia e da brava isolana  porta avanti l’arte (è proprio il caso di definirla così) dei Vastidduzzi.

Perché un’arte?

Perché i disegni che Serena crea con l’antico pizzicarolo ed altri arnesi da lavoro sono davvero belli,  c’è chi li ha confusi persino con delle ceramiche! I suoi colori sono straordinari.

Incontriamo Serena a Lingua, piccolo centro di Santa Marina Salina affacciato su un frequentatissimo lungomare.

“Recentemente la richiesta è aumentata -ci dice- “Chi viene a Salina d’estate me li chiede, ma i vastidduzzi sono dolci prettamente invernali inizierò a preparali a breve.”

  • Il tuo successo nasce su Istagram, il social per eccellenza dell’immagine
LEGGI ANCHE  MAREFESTIVAL SALINA CELEBRA I 70 ANNI DI MASSIMO TROISI

“Eh si, ne sono sorpresa anche io, persino Selvaggia Lucarelli ha fatto un post sui miei vastidduzzi, li aveva presi una sua amica, lei poi li ha assaggiati ed ha detto che erano buoni ed anche belli.  Ho ricevuto complimenti anche da chef e da altri addetti ai lavori.”

  • Piacciono molto soprattutto i tuoi cuori, come mai?

“Sono particolari, quando vedono il cuore sacro pensano che sia in ceramica, in realtà è un biscotto molto bello da vedere. Quando me li chiedono mi viene da piangere, me li vorrei tenere!”

  • Ci sono tante tradizioni sui vastidduzzi, sono dolci particolarmente antichi?

“Assolutamente si, è un’ arte davvero antica, presto mi recherò in biblioteca per conoscerne la storia, ho letto anche dei libri a riguardo, si raccontano degli aneddoti, voglio documentarmi e magari ispirarmi.”

  • Tutto questo nasce per passione, ma domani potrebbe diventare qualcosa di più?
LEGGI ANCHE  AL VIA A SALINA IL PREMIO TROISI CON CONTICINI, GARKO E ALTRE STAR DEL CINEMA

“Il mio sogno è aprire un’attività e produrre i vastidduzzi e tutti gli altri dolci delle Eolie nella mia Salina, prima o poi lo farò, ce l’ho nella mente e nel cuore.”

  • I tuoi non sono solo buoni, sono anche belli, i disegni sono davvero particolari

“Come si dice la mano l’ho presa da papà, lui  è uno dei pochi pescatori dell’isola, ha delle mani enormi e con queste fa le nasse, fa degli intrecci e crea lampadari, ed altri oggetti. Mamma invece è sarta, da piccola io ho fatto corsi di ricamo, mi piacevano i merletti e li ho riportati sui biscotti. Diciamo che i miei disegni, la scelta dei colori sono un mix di tradizioni di famiglia che ho ereditato, studio e tanta passione. I vastidduzzi nascono così”

 

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email