PENSATI LIBERO SANREMO 2023, ANCHE QUANDO BLANCO SPACCA TUTTO

Roberto Benigni l’ospite a sorpresa annunciato ieri  ha aperto la prima serata del Festival di Sanremo. Ad applaudire la sua ode alla costituzione anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. E’ la prima volta che un capo dello stato italiano interviene al Festival di Sanremo.

Benigni è sempre Benigni.

La  sua verve ironica non ha perso lo smalto dei tempi migliori, non mancano riferimento al fascismo e stavolta anche senza cavalli la sua è una presenza da standing ovation. “Lei è al secondo mandato” Ha detto Benigni a Mattarella. “Amadeus è al quarto mandato e ha già prenotato il quinto. Ma è costituzionale, questa cosa? Bisogna fermarlo! È una dittatura!” Lui sorride, lo applaude e annuisce.

Apre la gara Anna Oxa.

Era attesissima, la sua assenza al photo call aveva fatto anche discutere, ma la sua classe, la sua algida bellezza mette d’accordo tutti, anche con una canzone come “Sali” che non arriva subito e che merita un altro ascolto, un ritorno comunque pieno di fascino. Inspiegabile per certi aspetti l’ultimo posto decretato dalla sala stampa. La cantante dalla pagina facebook Oxarte ha commentato così

La società Oxarte e Anna Oxa ringraziano il pubblico. Il vostro affetto è molto forte…
Non riusciremo a rispondere a tutti. Però vi abbracciamo e vi diamo appuntamento a giorno 9.
È bello sentire che non vi aspettavate altro dalla Stampa… Perché si è avuta ennesima conferma
… Evidentemente non rappresentano nemmeno voi. A Giovedì!

E metti caso che Mr. Rain…

LEGGI ANCHE  SANREMO ATTO SECONDO: AMORE LIBERO, FOTO STRAPPATE E PAROLE FORTI

Dopo gIANMARIA arriva il terzo campione in gara Mr. Rain la sua  “Supereroi” è già una sorpresa di questo festival e lui la canta  con un coro di bambini, quanto basta per arrivare subito, ma proprio subito tanto in alto. Anche Mengoni con “Due Vite” piace tanto, il ruolo di favorito per lui ci sta tutto. Lascia perplessi invece “Alba” di Ultimo, forse troppo urlata.

 “Sono terrorizzata. Sono mesi che faccio le prove con le scale del condominio!

 Dalla paura alla sicurezza. Prima di scendere la scala Chiara Ferragni sfodera una stola con scritto “Pensati Libera” è questo il messaggio che lancia dal palco dell’Ariston e che ribadisce anche nel suo monologo. Rispetto alle altre coconduttrici del passato sembra più disinvolta ed anche più sicura, misurata, presente, precisa e dietro le quinte dicono anche molto professionale. Dialoga con Amadeus con Morandi e lo fa con sicurezza.

 L’ennesima reunion dei Pooh

Non si può stare troppo tempo senza Pooh ed allora eccoli a Sanremo, stavolta tutti insieme dopo le esibizioni dei vari Canzian, Facchinetti e Fogli. Il 15 febbraio Rai Uno propone il loro live “Un attimo ancora” ed il 6 luglio il grande gruppo italiano da l’appuntamento ai suo fans allo stadio di San Siro. Bello il momento dedicato a Stefano D’Orazio, Amadeus ha invitato il pubblico a cantare “Uomini soli” mentre sullo schermo compariva proprio l’immagine del grande batterista dei Pooh, un momento di commozione generale.

LEGGI ANCHE  SANREMO LOOK: TANTA MUSICA, POCA MODA E "ABITI PARLANTI" MA IL GLAMOUR DOV'E'?

Si ritorna alla gara con Elodie che si esibisce con “Due” rispetto alla sua  produzione recente il brano non sembra arrivare subito. Una sorpresa invece Leo Gasmann con una canzone cantata a voce pieno, tanti sorrisi e baci alla telecamera.

Il colpo di teatro di Chiara Ferragni.

A sopresa Madame Ferragnez  arriva con un vestito che riproduce la figura femminile al naturale. “Non sono nuda.” Si affretta a dire “ È un abito sul quale è stato disegnato il mio corpo” Chiara Ferragni legge una lettera scritta da se stessa alla bambina che è stata. Un testo sincero, tanta commozione e parole per tutte le donne.

A Mezzanotte Blanco spacca tutto

Dopo Salmo dalla Costa Crociere, la notte sanremese sembrava scorrere tranquilla fra un cantante e l’altro ed invece arriva lui Blanco, canta la sua canzone nuova, non sente bene il suo ritorno in voce e comincia a rompere i vasi con i fiori sacri della scenografia di Sanremo. Il pubblico fischia e non vuole una sua seconda esibizione. In soccorso di Ama arriva il fido Ciuri Fiorello che a notte fonda prosegue con il dopo festival.

A riportare la calma ci pensano i Cugini di Campagna con il loro nuovo corso dei Cugini di Campagna, Leo Gasmann, Gianluca Grignani, Mara Sattei ed il bell’omaggio a Lucio Battisti che nel 2023 avrebbe compiuto 80 anni. Questa infine la classifica.

Foto Salvo la Fata all right reserved.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI