ALLINPARTY, LO SPORT ALL’INSEGNA DELL’INCLUSIONE

Si è svolta a Palazzo D’Amico di Milazzo la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2023 dell’Allinparty, la mega convention di sport inclusivo organizzata da Mediterranea Eventi, dall’Associazione BIOS, dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla e dal tour operator Triptop, che vanta ancora una volta la preziosissima partnership del Comune di Milazzo ed i patrocini dell’Assessorato della Salute della Regione Sicilia, del Comitato Italiano Paralimpico e dell’Università degli Studi di Messina, della Brigata Meccanizzata Aosta e del Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa.

Un grande festival di sport, inclusione, confronto e divertimento aperto a tutti e completamente gratuito, in programma al Mediterranea Club di Milazzo dal 25 al 27 agosto.

Un’edizione 2023 piena di tante novità e belle sorprese.

A cominciare dal programma sportivo, con un cartellone ricco di discipline come mai nelle passate edizioni. Sono ben per 21 le attività che si praticheranno nell’arco della manifestazione, sia sotto forma di tornei che di dimostrazioni e prove libere, con alcune new entry molto interessanti come il baseball per ciechi, il para-badminton, l’indoboard e lo show down, tanto per citarne qualcuna, e la conferma della gara di plogging, quest’anno aperta a tutti.

Ci sarà anche, tra le novità sportive, una rappresentanza del Gruppo Sportivo Paralimpico Interforze che parteciperà alle attività sportive. Saranno anche tanti e molto attesi i talk in programma nelle mattinate di sabato e domenica, con la partecipazione ed il “racconto” della propria storia da parte di “Ambasciatori” ed i Testimonial della manifestazione: a cominciare dalla preziosissima presenza di Antonella del Core, ex atleta della nazionale Azzurra di pallavolo e campionessa che vanta tantissimi titoli in bacheca, passando per Nadia Bala, Valeria Pappalardo, Simona Cascio, Fabrizio Pagani, Salvatore Iudica, Pierluigi Bonafin, Angelo Giangreco, Riccardo dell’Arte, Marcella Li Brizzi ed un ospite della Deapgroup, gruppo di aziende milazzesi che si occupano di riabilitazione.

Spazio, infine, al solito diveritmento, a cominciare dalla Milazzo Sport Fashion, la sfilata degli sportivi in programma nella serata inaugurale della kermesse, venerdi 25 agosto, per proseguire con l’atteso show di sabato 26 agosto quando, a partire dalle 21.30, sul palco del Mediterranea Club si esibirà il comico Gianluca Impastato (Ingresso gratuito).

“È il quarto anno dell’Allinparty ed è il quarto anni che si svolge nella città di Milazzo, la casa dell’Allinparty, perchè cosi la consideriamo e perchè sentiamo nostra questa manifestazione – cosi in apertura di conferenza il Sindaco di milazzo, Pippo Midili – Noi siamo sempre stati storicamente una città che ha fatto dell’inclusione uno dei suoi motivi essenziali di esistenza ed oggi abbiamo ancor di più la necessità di includere chi viene in maniera inappropriata definitivo diverso, ma cosi ovviamente non è. Questa manifestazione ci dà l’opportunità di vivere in spensieratezza e sportività e siamo felicissimi come amministrazione di appoggiarla, perchè vogliamo sentirci tutti quanti nella stessa dimensione. Come Comune abbiamo lavorato tanto in direzione dell’inclusione, come dimostra il grande lavoro di abbattimento delle barriere architettoniche, del recupero di spazi e di aree perdonali, tutte attività finalizzate ad un modo migliore di vivere la città e di recuperare le sue dimensioni umane, facendo vivere tutti nella stessa maniera, il medesimo obioettivo che si prefigge l’Allinparty. Sono felicissimo, inoltre, che ci siano anche tante aziende locali a supportare l’evento e sono contento perchè so che ci saranno presenze importanti. Annuncio anche che, proprio in virtù delle iniziative che abbiamo intrapreso, a novembre il Comune di Milazzo presenterà la propria candidatura per il riconoscimento della “Bandiera Lilla”: un riconoscimento per i comuni che favoriscono il turismo per persone con disabilità e noi oggi siamo in condizioni di poterla richiedere, perchè stiamo lavorando per l’obiettivo di rendere la città vivibile per tutti. Sarò felicissimo di far parte di questa grande famiglia e nel weekend sarò presente per vivere in prima persona la manifestazione”.

Prosegue con gli interventi Fiammetta Conforto, Delegata del Rettore dell’Università degli Studi di Messina ai servizi disabilità e DSA, con Unime da sempre vicina all’Allinparty, quest’anno presente ancora di più anche con nuove disicpline organizzate all’interno della manifestazione con la collaborazione della SSD UniMe: “L’Università di Messina, con il Rettore in primis, non può non esserci e supportare questo tipo di attività, perchè sentiamo fortemente di dover promuovere la cultura dell’inclusione e delle pari opportunità. È una strada difficile ma in questi anni sono nate tante cose. Mi piace particolarmente il termine utilizzato per la manifestazione: “all in”, che significa che siamo tutti coinvolti ed in realtà noi ci crediamo e sentiamo la completa responsabilità di dover fare qualcosa. Arrivare al quarto anno, dunque, significa che vogliamo esserci, vogliamo spenderci per delle motivazioni reali, perchè lo sport è di tutti. Per portare avanti questi tipo di risultati bisogna mettere cuore ed anima e questo stiamo facendo anche concretamente con la SSD UniMe: stiamo formando degli atleti nelle discipline paralimpiche che stanno diventando piano piano una realtà concreta ed importante. Vanno ringraziati tutti perchè ognuno fa la sua parte e, il risultato principale, è che queste manifestazioni cambiano le prospettive e ci danno la possibilità di guardare in senso pieno l’esistenza umana”.

LEGGI ANCHE  SKY SPORT AL MARINA DEL NETTUNO PER RACCONTARE IL CALCIOMERCATO

Sulla stessa lunghezza d’onda Francesco Giorgio, Delegato provinciale del Comitato Italiano Paralimpico. “L’allinparty nel nostro panorama ha assunto da sempre un ruolo fondamentale di promozione che spesso si da per scontatta: se non creiamo collegamenti, eventi ed opportunità nel terriotrio il nostro compito rimarrà sempre difficile. La nuova convenzione sottoscritta con l’Università lo scorso anno che lega CIP e UniMe, tra l’altro, vedrà nei prossimi anni una parte operativa importante in termini di informazione e formazione, con competenze specifiche importanti e necessaria, oltre alla grande passione. Anche perchè se in conseguenza ad attività come questa non diamo seguito con attività concrete, allora rimangono situazioni fine a se stesse. L’Allinparty è il frutto di un grande lavoro di tutta l’organizzazione e proprio in questa direzione si deve lavorare, cosi come abbiamo fatto noi in questi anni, con il risultato che tanti giovani si stanno avvicinando a questo mondo, sia come atleti che come tecnici e dirigenti. Questo ci rende orgogliosi perchè il miglior risultato è quello di far innamorare i ragazzi. Speriamo che ce ne saranno tanti altri di questi eventi”.

“Noi abbiamo sposato subito questo progetto con queste realtà perchè abbiamo sempre valorizzato tutti i progetti che potessero arricchire tutto il territorio – cosi Roberto lembo, in rappresentanza dell’Associazione BIOS, tra gli organizzatori della kermesse – L’Allinparty è un evento che per comprenderlo in pieno bisogna viverlo: essere protagonisti di questi tre giorni ti cambia veramente la vita e gli atleti, che sono eccezionali, ci trasmettono tanto. L’invito che rivolgo a tutti è quello di vivere con noi queste tre giornate, per poter cambaire realmente la propria prospettiva di vita”.

Tra gli obiettivi principali dell’evento c’è quello di creare network tra realtà, per dare una concreta prosecuzioni di tutti gli ideali alla base della manifestazione anche successivamente rispetto al termine della kermesse. In questo senso risulta significativa la testimonianza di Andrea, atleta di 11 che proprio partecipando all’edizione 2022 dell’Allinparty ha iniziato a praticare tennis in carrozzina presso il Circolo di tennis Filari di Venetico. “Grazie all’Allinparty ho potuto provare tantissimi sport e, tra i tanti, quello che mi ha appassionato di più è stato il tennis in carrozzina. Sin da subito ho iniziato ad allenarmi nel mio Circolo e dopo qualche mese sono stato convocato a Palermo per dei raduni regionali che mi hanno offerto l’opportunità di crescere nella disciplina. Lo scorso giugno ho anche poartecipato ad un centro estivo FIT: una settimana di allenamenti che mi ha dato la possibilità di fare amicizia con altri ragazzi e, inoltre, mi ha permesso di partecipare e vincere al mio primo torneo”.

Assessore allo Sport Antonio Nicosia

Una presenza concreta di supporto e di vicinanza è arrivata sin dalla primissima edizione dal Comune di Milazzo, come sottolinea l’Assessorio allo Sport Antonio Nicosia: “Aggiungo ai miei saluti anche quello di Pasquale Impellizzeri, Assessore ai servizi sociali, perchè questa è una manifestazione che realizziamo in sinergia con più deleghe. Si tratta la quarta edizione e posso dire che è un appuntamento molto emozionante ma che va vissuto, perchè le esperienze vissute danno la percezione di certe realtà. Il mondo della disabilità oggi è più attenzionato rispetto al passato ed organizzare queste manifestazioni ha un senso se poi si raccolgono esperienze importanti come quelle di Andrea. È bello vedere la partecipazione ed il sostegno di tante realtà del nostro territorio, e sottolineo che la reale differenza la fanno gli uomini e le idee, da portare avanti con coraggio e determinazione, con l’obiettivo di non lasciare nessuno indietro, cosi come mi sento di fare io perchè sono attività che fanno crescere la comunità. Mi piace, a tal proposito, sottolineare che siamo riusciti dopo 20 anni, un fatto storico, ad ottenere l’agibilità del PalaMilone, con la soddisfazione di garantire 4 posti ai disabili tra gli oltre 1100 dichiarati agibili: sembra una banalità ma vi assicuro che per noi è un grande risultato, l’inizio di un percorso molto piu ampio al quale stiamo lavorando. Sono felicissimo, dunque, di appoggiare questa manifestazione”.

LEGGI ANCHE  Il CALCIOMERCATO TARGATO SKY SPORT AL MARINA DEL NETTUNO

Conclude i lavori Alfredo Finanze, Presidente di Mediterranea Eventi, che porta anche i saluti di Angelo La Via, Emanuele La Via e Deborah Chillemi, rispettivamente in rappresentanza di AISM Sicilia, Milazzo e Messina, impossibilitati ad essere presenti alla conferenza. “Il nostro ringraziamento va a tutti coloro che anche quest’anno hanno aderito alla manifestazione consentendo che si possa realizzare, cosi come lo rivolgo alla stampa, che ci sta permettendo di divlugare al massimo l’evento, ed a tutte le associazioni che hanno deciso di aderire. Parliamo di un totale di ben 91 realtà che a vario titolo stanno contribuendo a sostenere e fare grande questo evento. Per noi il risultato di Andrea è importantissimo, ma non l’unico. Ci sono anche altri due obiettivi che perseguiamo e che possiamo dire di aver raggiunto. Innanzitutto aver quello di innescare la volontà di alcune realtà sportiva della zona ad aprirsi al mondo dello sport paralimpico e, quindi, dare la possibilità a tante persone di poter praticare sport, come nel caso del Filari di Venetico. L’altro grande risultato, e per questo ringrazio il Mediterranea Club, è quello di aver trasformato il centro sportivo di via Mangiavacca in struttura completamente accessibile, decisione presa proprio all’ndomani della manifestazione dello scorso anno. Questo è, a mio avviso, uno dei risultati piu belli che possiamo ottenere dalla manifestazione, trasmettendo nella coscienza delle persone questi valori importanti di inclusione ed apertura. Infine non posso che ringraziare tutta la squadra che realizza concretamente l’evento con passione, cosi come i tanti volontari che si spendono per far si che la manifestazione possa riuscire al meglio e crescere sempre di più”.

Arriva in chiusura anche il messaggio di Emanuele La Via, Vicepresidente provinciale e responsabile AISM Milazzo, assente per motivi di salute. “Questa conferenza stampa apre una settimana fondamentale per scrivere un’altra storia straordinaria targata Allinparty. Siamo giunti alla quarta edizione di un evento che è nato e cresciuto al lido Open Sea AISM, grazie alla tenacia e al coraggio di Alfredo Finanze, che ringrazio sin da subito per aver coinvolto nell’organizzazione AISM ed aver contribuito attivamente a creare delle iniziative sportive che ci vedono protagonisti su scala nazionale. L’AISM è impegnata da sempre nell’abbattimento delle barriere, soprattutto su quelle mentali e culturali, e nulla più dello sport ci ha fatto comprendere come questi momenti di condivisione ed inclusione possano davvero cambiare la vita delle persone. È per questo che abbiamo deciso di stare accanto al Comune di Messina nella organizzazione dei campionati Paralimpici di tennistavolo e saremo presenti a dicembre al campionato paralimpico di calcio balilla, avendo una squadra di persone con Sclerosi Multipla che parteciperà assieme a Mediterranea Eventi. In questa cornice Allinparty è un evento a cui non possiamo rinunciare, bensì strutturare anno dopo anno affinché sempre più cittadini possano essere coinvolti è sempre più si possa andare nella direzione del nostro credo associativo: un mondo in cui la patologia non abbia l’ultima parola sulla corso di vita delle persone. Concludo ringraziando l’Amministrazione Comunale di Milazzo e gli amici del CRAL che ci hanno accolto a braccia aperte, e lancio una sfida a tutti i presenti: riportare parte delle attività sportive di Allinparty al Lido Open Sea, pertanto assieme All’Associazione italiana sclerosi Multipla che ho l’onore di rappresentare vi chiediamo di essere tutti al nostro fianco nella ricostruzione di una struttura che è stata la prima in Italia ad abbattere le barriere architettoniche e scrivere una pagina di storia di vacanza assistita dignitosa. Sono certo che tutti insieme possiamo farcela a beneficio della cittadinanza e di tutta la collettività”.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email