ADOTTA LA TUA SPIAGGIA DEL CUORE E PROTEGGI L’AMBIENTE

La spiaggia è il luogo dove la terra incontra il mare, segnando il confine fra due ambienti naturali straordinari, veri e propri scrigni di biodiversità. Ambienti, oggi, sempre più minacciati dall’uomo. Per questo l’associazione Marevivo ha deciso di lanciare la campagna “Adotta una spiaggia” in tutta Italia. L’obiettivo è di svolgere azioni concrete per contrastare le ripercussioni pericolose dell’intervento umano su questo ambiente naturale, considerato, spesso, solo in estate e come “accessorio” rispetto al mare.

I NUMERI DI ADOTTA UNA SPIAGGIA.

La campagna nazionale di Marevivo “Adotta una spiaggia”, a un anno dal lancio, ha visto coinvolti oltre 2000 volontari di 45 Delegazioni territoriali e centinaia di giovanissimi su tutto il territorio nazionale in attività di pulizia manuale e periodica di 20 spiagge italiane. Proprio grazie al lavoro instancabile della cittadinanza attiva Marevivo ha rimosso circa 15 tonnellate di rifiuti. Nelle spiagge sono presenti pannelli divulgativi per sensibilizzare cittadini e turisti al valore naturalistico ed ecologico delle spiagge “adottate”.

LEGGI ANCHE  OPEN SPACE: "PRO E CONTRO" DI UNO SPAZIO DI TENDENZA

COME ADERIRE.

È possibile scegliere quale spiaggia “adottare” direttamente dal sito di Marevivo. Grazie alle donazioni l’associazione proseguirà nel suo impegno verso la difesa dell’ecosistema marino, riconfermando le attività proposte e integrandole con iniziative mirate. Per esempio  in Sicilia verranno liberati alcuni esemplari di tartaruga marina Caretta Caretta curati nei centri di recupero e poi rilasciati in mare.

Oltre all’aiuto di cittadini, il patrocinio di amministrazioni comunali, aree protette e parchi, la campagna conta sul consolidato sostegno di istituzioni, associazioni, istituti scolastici e partner privati. Questa sinergia ha permesso, quest’anno, l’adozione di due nuove spiagge: la Spiaggia Grande di Calasetta, in Sardegna e la spiaggia della Licinella, a Paestum.

LEGGI ANCHE  OPEN SPACE: "PRO E CONTRO" DI UNO SPAZIO DI TENDENZA

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI