FANTASANREMO: TRA RITMO E PROVOCAZIONI VINCE L’ UNICITA’ DI DRUSILLA FOER.

Messaggio recepito. Sanremo 2022 è il Festival della gioia. La scelta delle canzoni di un evento post pandemia è stata questa: portiamo dei brani  che aiutino a dimenticare la tragedia che abbiamo vissuto (e che stiamo ancora vivendo) ovvero il Covid19.

E tutto questo nel giorno del giuramento del presidente della Repubblica Sergio Mattarella omaggiato a inizio serata da Amadeus.

Apri tutte le porte stai andando forte.

E così fra sorrisi e mani al cielo il Teatro Ariston balla, rigorosamente con mascherina e green pass, al ritmo di  Dargen D’Amico, La rappresentante di Lista, Ditonellapiaga e Rettore, Morandi…  o ascolta la  melodia di Irama, Elisa, Mahmood & Blanco. E’ questa la “nuova normalità”.

Gianni Morandi

 Ed in questa normalità è protagonista anche Drusilla Foer

Arriva in scena  prende il microfono e prova a cantare: “Senta coso, senta Amedeo, sono una grande interprete, voglio cantare, se ne vada. Cosa dovrei fare? Co-presentare con lei tutta la sera? Ma è un inferno, lei è pazzo, lei mi fa fare la valletta. Se l’avessi saputo mi sarei messa qualcosa di più scosciato, ho anche un bel koala tatuato”. Poi si rivolge al direttore di Rai1 seduto in platea: “Coletta, lei non può fare nulla, nemmeno se le dò dei bacini?”.

Drusilla Foer

 Dopo la seconda uscita arriva però il giallo. Drusilla Foer secondo alcuni avrebbe bestemmiato.

LEGGI ANCHE  EUROVISION SONG: L’ITALIA TIFA MAHMOOD E BLANCO, MA ASPETTA ACHILLE LAURO

Mentre si toglieva i baffi di Zorro la Foer avrebbe imprecato per il dolore, qualcuno però avrebbe percepito una bestemmia. Immancabile il post di Selvaggia Lucarelli, il video è circolato anche sul web ma per la verità non si capisce cosa dica Drusilla Foer.

 Il festival va avanti con la standing ovation per Cesare Cremonini.

Super ospite  per la prima volta al Festival di Sanremo al quale non ha mai partecipato neanche in gara in oltre 20 anni di carriera, Cesare Cremonini ha incantato, ha fatto capire che la musica italiana ha tanto da dare. Irresistibile il medley con Nessuno vuole essere Robin, Marmellata 25, Logico, La nuova stella di Broadway e Poetica.

Cesare Cremonini

Drusilla Vs Zanicchi.

Solo i più svegli intorno a mezzanotte a mezza avranno percepito.  “Drusilla -dice Iva-  tu hai qualcosa più di me..!” Alludendo a qualcosa di “fisico”. “Eh sì -risponde lei-  sono colta!”. Il tutto davanti ad un esterefatto Amadeus al quale non è rimasto che sorridere ed asciugarsi la gocciolina di sudore.

 Arriva Roberto Saviano.

Cambia scena il Festival, si veste d’impegno. Roberto Saviano ricorda la strage di Capaci in cui morì il giudice Falcone e la sua scorta, ma anche Rita Atria la più giovane pentita di mafia suicida a 17 anni dopo la morte del giudice Borsellino, assassinato pochi mesi dopo Falcone. “Accusati di spettacolarizzare il loro operato, vennero affossati dagli haters del tempo e la mafia ne ha approfittato»,

LEGGI ANCHE  SANREMO: CHECCO ZALONE SHOW, PRIMO POSTO DI ELISA E TANTI MESSAGGI SOCIALI

Cosa combinerà stasera Achille Lauro?

Niente di particolare o quasi, piedi nudi e pantaloni slacciati con una mano che pericolosamente scende fino alle mutande ma…la canzone finisce prima…pericolo scampato.

Fantasanremo e Zia Mara

I primi a regalare punti a chi li ha scelti sono Highsnob e Hu, che hanno salutato Zia Mara (Venier). Un gesto che vale un +20. Dopo di loro anche Dargen D’Amico, che in un passaggio nella sua canzone saluta Zio Pino e dice «ciao Zia Mara». Per lui però niente bonus. La frase va detta fuori dal testo della canzone. E infine tocca a Yuman dire Zia Mara.

Il colpo di teatro arriva alla fine.

Drusilla porta via il suo guardaroba ma Ama gli chiede di restare e di salutare il pubblico e parte il monologo. “Non mi piace la parola diversità, mi piace dire unicità. Date un senso alla mia presenza su questo palco, facciamo la più grande rivoluzione che si possa fare: ascoltiamo l’altro, accettiamo l’altro senza pregiudizi, ascoltate la vostre unicità.” Lo canta anche in musica Drusilla Foer. E l’Ariston è tutto per lei.

 

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI