MASSIMO GHINI E PAOLO RUFFINI “QUASI AMICI” AL VITTORIO EMANUELE

Ancora un appuntamento di grande richiamo per la stagione di Prosa al Teatro Vittorio Emanuele di Messina, una tripla data per il nuovissimo spettacolo con Massimo Ghini e Paolo Ruffini, regia e adattamento di Alberto Ferrari: si tratta di “Quasi amici”.

Lo spettacolo, tratto dall’omonimo film, va in scena  venerdì 24, sabato 25 marzo alle 21 e domenica 26 febbraio alle 17:30.

La versione teatrale del film francese del 2011 che ha conquistato le platee di tutto il mondo, tratto da una storia vera, è presentato per la prima volta sul palcoscenico, in Italia e sta conquistando tutti i teatri.

Protagonisti con Ghini e Ruffini sono Claudia Campolongo, Francesca Giovannetti, Leonardo Ghini, Giammarco Trulli, Alessandra Barbonetti, Diego Sebastian Misasi; le scene sono di Roberto Crea, i costumi di Stefano Giovani, il disegno luci di Pietro Sperduti, le musiche di Roberto Binetti, i video di Robin Studio.

LEGGI ANCHE  IL RITORNO DI ALBERTO URSO FRA MUSICA E PAROLE

In primo piano l’incontro casuale tra due persone con un senso della vita completamente diverso che giungono però a stringere una vera, solida amicizia, attraverso un reciproco percorso di crescita. Provenienti da due mondi lontani, praticamente agli antipodi, i due capiranno di essere l’uno indispensabile alla vita dell’altro e sapranno costruire un legame fondamentale, necessario per curare le ferite che ciascuno porta dentro di sé.

Ma tutto questo potrà avvenire solo quando entrambi ritroveranno la consapevolezza di poter finalmente ridere di sé e dell’altro, in totale libertà.

“Quasi amici” appartiene al filone “cinematografico” della  Prosa, in cui dominano la leggerezza e l’ironia, l’aspirazione a sorridere con intelligenza, i linguaggi dello spettacolo possono avere codici comuni che si nutrono reciprocamente, passando da un genere all’altro, trasmettendo nuova linfa e inaspettate suggestioni agli spettatori.

LEGGI ANCHE  IL VITTORIO EMANUELE METTE IN SCENA LA MAGIA DEL NATALE

Nella versione teatrale di “Quasi Amici” i due protagonisti, Massimo Ghini e Paolo Ruffini, si calano alla perfezione, con il loro personalissimo modo di interpretare i personaggi che animano la vicenda, nei ruoli che furono di François Cluzet e Omar Sy, due uomini molto diversi per carattere ed estrazione sociale, ma che troveranno insieme il modo di aiutarsi e riuscire a cambiare le proprie vite.

 

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email