GRAZIE MESSINA MI HAI EMOZIONATO

Ma quante volte avrà pronunciato ieri Messina Achille Lauro? Sinceramente abbiamo perso il conto.

“Grazie Messina, fatti sentire Messina. In quelle parole abbiamo colto l’emozione sincera di un artista che dopo due anni ritrovava una piazza piena con oltre 7000 persone.

Si, certo il concerto era gratuito, ma vuoi mettere l’emozione di vedere da vicino Achille Lauro? Quello che ha il coraggio di mimarti in eurovisione il gesto del battesimo a Sanremo? Quello che sempre a Sanremo bacia in bocca il suo chitarrista e quello anche che parla della difesa dei diritti della donna in modo non banale conquistando anche il cuore di Loredana Bertè.

La piazza e l’emozione.

Sono giunti da ogni dove ieri per vedere Achille Lauro. E lui si è dato, si è dato senza risparmiarsi in una scaletta che fra ieri e oggi ha sciorinato tutti i suoi più grandi successi. Ottima la sua band che ha sostenuto il suo pop rock cantato in italiano. Perfetto lui in scena non ha sbagliato neanche una nota, forse aiutato da un autotune.

LEGGI ANCHE  MESSINA CITTA' PERDUTA" IL LIBRO CHE RACCONTA IL PATRIMONIO MONUMENTALE DI MESSINA

Le canzoni.

Ed eccole qui una sequenza perfetta fra rock e ballad. “  Delinquente / Generazione X”, “Maleducata”, “Me ne frego”, Femmina, “Bonnie & Clyde / Ulalala / Thoiry remix” ed ancora “Zucchero”, “Stripper” e molte altre in un crescendo di ritmo con “Domenica”, “Bam Bam Twist”,”Cadillac”,”16 marzo”,Rolls Royce (ft Boss Doms) fino al gran finale di “C’est la vie”

Achille Lauro ha tenuto bene la scena, ma soprattutto ha cantato bene ed ha fatto capire che le sue canzoni sono anche interessanti e soprattutto, che lui è molto di più che un personaggio, è un artista, è un interprete ed è anche un bravo autore.

LEGGI ANCHE  PINGUINI TATTICI NUCLEARI AL S. FILIPPO: L'ATM PREDISPONE UN SERVIZIO NAVETTA

 Tre i cambi di scena

Completo nero nella prima parte, oro nella secondo e bianco nel finale. Solo un tocco di ciò che può dare scenicamente Achille Lauro ma ieri quello che contava era un’altra cosa: la musica e l’abbraccio del pubblico. E quello c’era tutto.

 

Domani sera sempre a Piazza Duomo per i live proposti nella stagione degli eventi proposti dal Comune di Messina toccherà a Clementino che chiuderà i due weekend di grande musica.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI