IL NATALE RENDE MAGICO IL DOLCE ROMA FEST. TRIONFA DAMIANO CARRARA

A Roma è appena andato in scena il week end più goloso: quello della prima edizione del Dolce Roma Fest, una festa per palati e anche per gli occhi viste le meravigliose creazioni di alta pasticceria in bella mostra sui banchi, che hanno profumato e colorato per ben due giorni le sale del Palazzo dei Congressi di Roma.

Apprezzatissimi biscotti e cioccolatini di ogni tipo, crostate, pizze dolci e i maritozzi con la panna, un classico per i romani, ma il Natale a Roma si fa già sentire e allora il grande entusiasmo è soprattutto per le prelibatezze caratteristiche delle festività imminenti, come i panettoni, la frutta candida e disidratata con la cioccolata e, in particolare, le grandi e spettacolari torte natalizie: c’è quella a foggia di Grinch, della Madonna, quella con gli elfi e quella con gli orsetti,  quella con Snoopy e quella con le pecorelle, una gioia per tutti i nostri sensi, per adulti e bambini. E non poteva mancare neanche Babbo Natale in painting con Mary Olana, sugar artist di fama internazionale che dipinge a mano su placche di zucchero.

LEGGI ANCHE  CON L'IMMACOLATA RITORNA L'AUTENTICO NATALE MESSINESE

Tantissimi i banchi di pasticcerie rinomate della capitale, dalla storica Dolce Roma del Ghetto con la sua pasticceria austriaca e la strabiliane Dobos Torte fino alla Giano Pasticceria di Roma Monteverde con il prelibato panettone e gli sfiziosi pasticcini morbidi al mojito che abbiamo particolarmente gradito.

Applausi a cena aperta hanno inotre accompagnato le performance live di Damiano Carrara, un vero trionfo per l’ospite più atteso del Dolce Roma Fest, star televisiva e grande interprete della pasticceria inclusiva, quindi gluten free e, se serve, senza lattosio e qualunque altra sostanza che possa creare problemi o allergie, con il suo spettacolare Damiano Carrara Show, particolarmente gradido il cooking sulla torta alla carota e sui bicchierini di cioccolato. E poi via con applausi e selfie, non c’è età per amare uno chef…

Non hanno però certo sfigurato il palermitano Alessandro Vassallo, coordinatore didattico dell’evento e docente di Italian Chef Accademy, con i suoi show cooking dai sapori di Sicilia; Loretta Fanella, celebre volto della pasticceria d’avanguardia, con lo show cooking sweet carbonara; nè Giuseppe Amato, tra i migliori 10 Pastry Chef d’Italia ed insignito di molti altri premi a livello internazionale, protagonista del seminario sulla sostenibilità in pasticceria; Dario Nuti, Executive Pastry Chef del Rome Cavalieri Warldorf Astoria Hotel 5 stelle L, con la sua rivisitazione dei cantucci e vin santo.

LEGGI ANCHE  IL PONTE DELL'IMMACOLATA A CEFALU': MARE, STORIA E CULTURA

E ancora, Sara Papa, uno dei volti più talentuosi dell’arte bianca; Irene Tolomei, pastry chef del ristorante stellato Aroma e Salvo Leanza, gelatiere e maestro dei grandi lievitati; Andrea Fiori grande sperimentatore e innovatore in pasticceria con la masterclass Dolci senza lattosio. A Dolce Roma Fest è stato dato ampio spazio anche alla formazione e quindi a momenti di dialogo per restare aggiornati sui nuovi trend di settore, e a due contest per i pasticceri su miglior maritozzo per i professionisti, per la miglior torta al cioccolato e per la miglior torta decorata per i pasticceri amatoriali; un altro per celebrare le torte più brutte.

Maestri di pasticceria ed esperti, dunque, ma anche appassionati e golosi, tutti insieme per un week end di spensieratezza e piacevolezza al palato. Appuntamento alla seconda edizione.

Patrizia Simonetti

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI