LA SICILIA IN FAVORE DELLE IMPRESE. PRONTI 155 MILIONI DI EURO CON I FONDI SPECIALI

La Giunta regionale ha approvato le nuove misure di sostegno economico alle piccole e medie imprese e ai liberi professionisti siciliani, predisponendo 155 milioni di euro dal Po Fesr 2014/20 e finanziato dal Fondo per lo sviluppo e la coesione (Fsc).

 

La prima parte dei fondi stanziati, dal valore di 70 milioni di euro, prevederà un incremento della disponibilità finanziaria della Sezione speciale Sicilia del Fondo di garanzia presso il ministero delle Imprese; il Fondo, con il sostegno della Regione Siciliana, potrà di nuovo fornire le somme necessarie agli investimenti o i progetti di sviluppo aziendale, fornendo risorse per le garanzie dirette e le controgaranzie nelle operazioni finanziarie delle aziende.

LEGGI ANCHE  CAMERA DI COMMERCIO DI MESSINA: CONTRIBUTI PER L'INTERNAZIONALIZZAZIONE.

 

La seconda parte dei fondi invece, assegnerà 65 milioni di euro all’Irfis, finalizzati allo scorrimento delle graduatorie dei beneficiari di aiuti per l’emergenza Covid-19.

La Regione Sicilia, attraverso il proprio istituto finanziario, ha fino ad oggi assegnato prestiti fino a 100 mila euro per venire in contro alle necessità delle imprese siciliane. Il nuovo stanziamento, derivante da economie del Psc, consentirà di raggiungere nuove realtà del settore economico Siciliano ancora sprovviste della possibilità di accedere a tali fondi.

 

Un sostegno finale da 20 milioni di euro, verrà destinato dal governo regionale alla patrimonializzazione dei Consorzi di garanzia collettiva fidi (Confidi), mirando al ad assistere alle esigenze finanziarie di operatori, liberi professionisti e partite Iva indebolite dall’attuale situazione economica.

LEGGI ANCHE  FONDO EMERGENZA IMPRESE SICILIA: 50 MILIONI DI EURO PER FINANZARE LE AZIENDE

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI