IL GIOCO DEL MAIORCHINO NEL REGISTRO DEL PATRIMONIO CULTURALE E IMMATERIALE DELL’UNESCO

Avete mai visto rotolare le forme di formaggio lungo le stradine del centro storico di Novara di Sicilia? Se ve lo siete persi, adesso è il momento di scoprire l’antica tradizione del “Gioco del Maiorchino“, il tipico e pregiato formaggio pecorino siciliano a pasta dura che, soprattutto a Carnevale, è protagonista di questa usanza nel piccolo centro montano del Messinese. Adesso, infatti, è stato iscritto nel registro delle buone pratiche di salvaguardia del patrimonio culturale immateriale dell’Unesco.

«Un gioco di strada che affonda le sue radici in oltre 400 anni di storia – sottolinea l’assessore ai Beni culturali e all’identità siciliana Elvira Amata – che non è sfuggito alla Regione: già nel 2006 ne ha riconosciuto il valore come tradizione comunitaria, iscrivendo la festa del Maiorchino nel libro delle celebrazioni del Reis (Registro delle eredità immateriali della Sicilia)»

LEGGI ANCHE  LA NUOVA BELLISSIMA AVVENTURA DI ELVIRA AMATA

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI