PANETTONE MAXIMO: IL FESTIVAL CHE ELEGGE IL MIGLIOR PANETTONE DI ROMA

Sentite già il profumo del Natale? Domenica 4 dicembre a Roma ne sarà inondato lo spazio eventi La Serra, suggestivo openspace di vetro su due livelli all’interno del Palazzo delle Esposizioni, che ospiterà la quarta edizione di Panettone Maximo, un festival tutto dedicato ai migliori panettoni artigianali della Capitale e del Lazio, che culminerà con l’elezione del Miglior Panettone di Roma. Un’intera giornata, dalle 11.30 alle 19.30, dedicata alla dolcezza e alla fragranza del dolce di Natale per eccellenza che,  pur nato a Milano nel 500, è ormai da tempo un prodotto di punta della grande pasticceria italiana che tutto il mondo ci invidia, nonché nuova frontiera di sperimentazione dei pasticceri più abili e creativi di ogni regione.

 

Ben 24 le pasticcerie in gara divise in due categorie principali, panettone tradizionale e panettone al cioccolato, tutte chiamate a rispettare rigorosamente, nella preparazione del proprio dolce, l’utilizzo degli ingredienti obbligatori stabiliti nel decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 22 luglio 2005, e cioè: farina di frumento, zucchero, uova di gallina di categoria A o tuorlo d’uovo o entrambe, materia grassa butirrica (il burro va benone, purchè non inferiore al 16%), uvette e scorza di agrumi canditi (non al di sotto del 20%), lievito naturale costituito da pasta acida. Prendete nota semmai voleste provare a farvi il panettone in casa…

LEGGI ANCHE  METTI UNA SERA D’ESTATE FRA GANZIRRI E TORRE FARO… le foto

A decretare il vincitore, e quindi ad eleggere il Miglior Panettone di Roma, una giuria di giornalisti gastronomici e una di maestri pasticceri, tra cui i campioni del mondo di pasticceria Lorenzo Puca e il trio composto da Fabrizio Donatone, Francesco Boccia e Emmanuele Forcone. Del taglio dei panettoni si occuperà invece il padrone di casa Alessandro Circiello, presidente della Federazione Italiana Cuochi per la regione Lazio.

I visitatori, grandi e piccoli, potranno golosamente dedicarsi alle degustazione di panettoni di ogni tipo e, volendo, acquistarli, ma anche assistere live alla dolce competizione, sulla quale saranno chiamati a dare il proprio giudizio: tra i premi speciali verrà infatti assegnato il Premio del Pubblico, oltre a quello per il miglior packaging, la miglior comunicazione digitale e il premio della stampa estera. Non mancheranno inoltre ospiti d’eccezione e divertenti show cooking di alcuni tra i più noti pastry chef di Roma che davanti agli occhi degli spettatori si cimenteranno nella creazione di particolari ricette di dolci basate sul gusto e sull’aroma inconfondibile del panettone artigianale.

LEGGI ANCHE  ROMA SPERIMENTA IL LI-FI NEI MUSEI. DOPO VENT’ANNI RIAPRE LA DOMUS SOTTERRANEA

E se il divo delle degustazioni sarà ovviamente il panettone, non mancheranno altre eccellenze locali da assaporare come il cioccolato in varie declinazioni e le selezioni di piccoli produttori selezionati da Vero Italian Traditional Food. E per berci su, bevande varie e i vini del consorzio Roma DOC. E siccome è Natale, ci sarà anche lui, Babbo Natale, pronto a divertire i più piccoli e a scattare con ognuno di loro l’immancabile foto ricordo..

In chiusura, permettetemi ancora qualche riga sulla location, che ne vale davvero la pena: creata dall’architetto Paolo Desideri, la straordinaria Serra che ospiterà Panettone Maximo 2022 è concepita in modo da alterare e giocare con propria luce: se di giorno la trasparenza dei materiali offre stimoli sensoriali unici, di sera il prisma si trasforma in una sorta di lanterna urbana, offrendo una visione unica tra spazio esterno e interno, decisamente di grande impatto emotivo. Provare per credere.

Patrizia Simonetti

 

 

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI