LA CAMMINATA “VELOCE” FA BENE E ALLUNGA LA VITA

Correre, camminare o camminare velocemente? Alcuni ricercatori  hanno elaborato uno studio su un campione di oltre 70.000 persone il cui risultato ha permesso di dimostrare  che non è la quantità dei passi ad influire quanto la  velocità con cui vengono fatti.

I ricercatori hanno sottolineato l’importanza della  passeggiata quotidiana, utile per  tenersi in forma e allontanare anche  problemi cardiovascolari. 

Lo  studio ha consentito di accertare che   “camminare a passo svelto per circa 30 minuti al giorno ha ridotto il rischio di malattie cardiache, cancro, demenza e morte, rispetto a camminare lo stesso un numero di passi a un ritmo più lento”.

I ricercatori hanno scoperto inoltre che chi aveva sostenuto un ritmo medio superiore e più veloce della propria camminata aveva ottenuto benefici maggiori rispetto a chi aveva camminato una quantità simile ogni giorno, ma a un ritmo più lento.

LEGGI ANCHE  SUCCESSO DEL GIRO D’ITALIA A MESSINA. NIBALI DICE ADDIO ALLE CORSE foto

 

 

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI