LA SICILIA PUNTA SUI GIOVANI, PRONTI 3,5 MILIONI PER FORMAZIONE E RICERCA

La Sicilia punta sui giovani, i suoi giovani. Infatti la regione è pronta ad investire per creare nuove opportunità di alta formazione e d’inserimento nel mondo del lavoro per i giovani residenti in Sicilia o provenienti dalle regioni del Mezzogiorno e domiciliati nell’Isola.
A tal proposito è stato pubblicato sul sito della Regione Siciliana il bando per l’apprendistato per l’Alta formazione e la ricerca, promosso dal dipartimento dell’Istruzione, dell’università e del diritto allo studio dell’assessorato regionale dell’Istruzione e della formazione professionale, che destina 3 milioni e mezzo di euro per l’attuazione del “Programma operativo nazionale Iniziativa occupazione giovani (Pon IOG)”. 
L’avviso è rivolto agli Istituti tecnici superiori, alle Università, agli enti di ricerca pubblici e privati, alle istituzioni dell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica.
L’obiettivo è sostenere un’offerta formativa rivolta a giovani assunti con contratto di lavoro in apprendistato duale di alta formazione e ricerca, promuovendo questo modello di apprendimento e rafforzando le politiche di contrasto alla disoccupazione giovanile.
«L’apprendistato di III livello  – sottolinea Alberto Pulizzi, dirigente generale del dipartimento regionale dell’Istruzione – rappresenta un’opportunità per tanti giovani, che possono ottenere contemporaneamente una qualifica utile per l’inquadramento professionale e un titolo di studio d’istruzione terziaria. La Regione Siciliana punta su alta formazione e ricerca attraverso una fattiva integrazione fra mondo dell’istruzione e mondo del lavoro, portando avanti una collaborazione sul piano educativo fra impresa e istituzione formativa. Grazie al Piano europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile, con lo strumento Garanzia Giovani promuoviamo la crescita professionale dei nostri studenti ma anche del mondo produttivo territoriale».
Il contributo massimo riconoscibile per singolo apprendista è pari a 6 mila euro. L’avviso ha come destinatari i giovani di età compresa tra i 17 e i 29 anni disoccupati e residenti in Sicilia o residenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, ma con domicilio nel territorio isolano.
I soggetti promotori possono presentare la domanda di ammissione al Catalogo tramite il sistema “Ciapiweb”, entro e non oltre il prossimo 28 novembre, per info seguire questo link.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI