RELOOKING: E LA TUA CASA DIVENTA UN’ALTRA CON MENO DI QUANTO PENSI

Vuoi rinnovare la tua casa? Vuoi dargli un’aria nuova, ma non puoi spendere troppi soldi? Gli  esperti di Archidea, l’azienda specializzata in progettazione ed arredamenti di case e negozi consigliano il relooking.

Relooking una parola magica!

Sembrerebbe proprio di si. Il relooking è la soluzione che fa per te.  E’ meno invasiva di una ristrutturazione e consente di donare una nuova immagine alla tua casa senza effettuare interventi troppo costosi o invasivi.

 

Ma come funziona il relooking?

“Noi mettiamo in pratica alcune tecniche di interior design- Spiega Giusi Gallo di Archidea- ed in base ai gusti ed alle esigenze del cliente cerchiamo di conferire più  personalità agli spazi, proponendo  idee in linea con le con le nuove tendenzema sempre su misura del budget e degli ambienti da rivitalizzare.”

Il relooking non è una ristrutturazione.

“Esatto – aggiunge Fabio Giordano- è una soluzione per chi vuole eseguire alcune modifiche senza stravolgere la propria casa e fra l’altro, in tempi relativamente brevi ed in modo versatile, partendo magari da ciò che già si trova in casa e dandogli una vita nuova.

LEGGI ANCHE  COME SISTEMARE LE SOPRACCIGLIA

I vantaggi “tecnici”.

Altre prerogative del relooking sono i tempi di esecuzione -dichiara Santi Calapristi più rapidi di altri  lavori e il conseguente minor disagio per chi decide di dare un’immagine diversa alla propria casa.

Come si procede ad un home relooking

Archidea consiglia intanto di avere le idee chiare su quanti e quali ambienti occorre concentrarsi, uno o più di uno e da quale partire. “Ed aggiungo – spiega Giusi Gallo- di liberare la propria fantasia, ricorrere ad esempio a dei pannelli (dogati, dipinti, magnetici, di verde stabilizzato, fissi o mobili) se piace mettere della carta da parati, eseguire tinteggiature delle pareti a contrasto ed intervenire anche sull’illuminazione.”

LEGGI ANCHE  OGNI ESSERE VIVENTE APPRENDE IN MODO DIFFERENTE

“Coniugabile con il relooking  è l’home staging -interviene ancora Fabio Giordano- cioè l’arte di liberare dal superfluo e dare un nuovo aspetto ai vecchi mobili che si desidera tenere. La differenza con il restyling è sostanziale perché senza ricorrere ad interventi strutturali previsti da quest’ultimo, si riesce a dare nuova vita agli ambienti rendendoli con la guida degli esperti sofisticati, fantasiosi, versatili.”

“Il vantaggio più importante  è sicuramente il risparmio -conclude Santi Calapristi-  dal momento che le tre parole d’ordine alla base del relooking sono recuperare, riutilizzare e riciclare e che non sono previsti quegli interventi strutturali che, solitamente, fanno lievitare i costi ed oggi questo mi sembra davvero un aspetto importante.”

A questo punto non resta che rivolgersi ad Archidea e dare spazio alla vostra voglia di nuovo.

090 651 0873 archideamessina@virgilio.it

Vico Lazzaro, 4 Provinciale – Messina

Fabio Giordano Santi Calapristi Giusi Gallo

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI