ESPERIENZE DI SICILIA: I GIOVANI RACCONTANO 90 METE PER VIVERE LA VERA SICILIA

La Sicilia è stata eletta icona del “benvivere” e le ragioni sono molteplici: storia, arte, cultura, mare, natura… e una qualità della vita molto alta. Una ricerca realizzata da Birra Messina con AIGU dal titolo “I segreti dello stile di vita siciliano” indaga gli aspetti che rendono lo stile di vita siciliano un’icona del benvivere per i Millennials, siciliani e non.
Quello che emerge è una classifica in cui accoglienza, generosità ed ospitalità dei siciliani insieme alla cucina locale sono gli elementi che, all’unanimità, occupano il podio e che hanno ispirato Birra Messina e le nuove storie della piattaforma La Sicilia si Sente Questo lavoro, realizzato dai giovani siciliani aderenti ad AIGU (Associazione italiana giovani per l’Unesco), è nato dall’idea di scoprire quali esperienze restituiscono il “sapore” ed il “profumo” della Sicilia. Dieci esperienze da fare, in ognuna delle 9 bellissime province siciliane.

LEGGI ANCHE  FENOMENO HIKIKOMORI: SICILIA TRA LE PRIME IN ITALIA PER IL PATTO SCUOLA FAMIGLIE

Una vera e propria immersione nella Sicilia e nelle sue tradizioni, il tutto attraverso le storie di chi ci è nato o ha scelto di viverci, trasformando antichi mestieri e tradizioni in scommesse imprenditoriali e in attività che valorizzano lo stile di vita tipicamente siciliano, le bellezze naturalistiche e culturali dell’isola, soprattutto quelle meno conosciute.

La ricerca evidenzia in particolare l’accoglienza e l’ospitalità dei sicilianila cucina locale con le sue numerose ricette della tradizione e la ricchezza di musei e siti di altissimo valore storico artistico. A questo fanno seguito anche le feste tradizionali, la bellezza del mare siciliano e i piccoli borghi in cui si sublima il connubio tra tempo libero e lavoro.

LEGGI ANCHE  SENSO DI SOLITUDINE E POCHE AMICIZIE: IL MALESSERE POST COVID DEI GIOVANI

La ricerca ha preso in esame un campione di 255 casi con un target composto per l’87% da giovani tra i 18 e i 35 anni e per il 13% da over 35.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI