UNIME, SI CHIUDE IL PRIMO CICLO DI “ORIENTAJUNIOR”. ISCRIZIONI APERTE PER LA II EDIZIONE

Dopo il grande successo ottenuto nel corso dell’anno scolastico 2021-2022, durante il quale circa ottocento alunni delle classi primarie e secondarie di primo grado di ben dieci Istituti comprensivi cittadini si sono avvicendati nel seguire i laboratori organizzati su Microsoft Teams dal Dipartimento di Scienze politiche e giuridiche in collaborazione con ALuMnime e Noi Magazine, il “Progetto Orientajunior” (la cui responsabile è la prof.ssa Maria Francesca Tommasini) volge al termine.

Per concludere il primo ciclo, il Dipartimento SCIPOG ha aperto le sue porte alle Scuole aderenti al progetto. Le giornate dedicate, avviate il 20 maggio, proseguiranno il 26, 30 ed il 31 maggio, accogliendo circa 100 studenti per ciascun giorno.

LEGGI ANCHE  TUMORE CEREBRALE: IL POLICLINICO DI MESSINA ECCELLENZA PER GLI INTERVENTI CHIRURGICI

Durante la giornata inaugurale i ragazzi, dopo i saluti istituzionali, hanno partecipato ad un mini-laboratorio svolto da alcuni docenti. Fra questi la prof.ssa Pitrone (Costruire la pace oggi), la dott.ssa Carbone (Cose da maschio e cose da femmine. Educare a riconoscere le disuguaglianze di genere), il prof. Marchese (La mafia spiegata ai bambini) e la prof.ssa Prudente (Io voto, tu voti …).

I gruppi scolastici in visita, accompagnati dai Dottorandi di ricerca, hanno anche fatto visita alla mostra allestita con i lavori che gli stessi bambini hanno realizzato nel corso dell’anno. Diversi i temi della mostra: La nostra città, l’Università, La Scuola, Terremoto 1908, La Famiglia ieri e oggi.

LEGGI ANCHE  RULA JEBREAL OSPITE DELL'INAUGURAZIONE DELL'ANNO ACCADEMICO DELL'UNIVERSITA'

Il “Progetto Orientajunior” è stato già riproposto dall’Ufficio scolastico provinciale a tutte le Scuole di Messina e provincia, anche, per l’anno 2022-2023. Per maggiori informazioni, le Scuole interessate possono contattare la prof.ssa Tommasini (maria.tommasini@unime.it)  Le adesioni, che si chiuderanno il 10 giugno, si riceveranno sino all’esaurimento dei posti disponibili.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI