CERASELA NON E’ DENISE PIPITONE, NEGATIVO IL TEST DEL DNA

Non hanno portato novità i recenti accertamenti con il test del Dna riguardo la vicenda di Denise Pipitone, la bambina scomparsa quando aveva quasi quattro anni da Mazara del Vallo, nel settembre del 2004, mentre si trovava nei pressi di casa dei nonni e mai più ritrovata. La madre, Piera Maggio, l’ha sempre cercata così come il padre. Una nuova segnalazione che portava in Romania, dopo un test del Dna, comparato con quello della madre e del padre della bambina, non ha portato ad una svolta.  Non si trattava di Denise.

“Gli avvocati Giacomo Frazzitta e Ottavia Villini, a seguito delle diverse segnalazioni nel corso dell’ultimo anno pervenute a Piera Maggio e allo studio dell’avvocato Frazzitta che indicavano tale Cerasela come la possibile Denise Pipitone– scrive la madre sul profilo social- e nonostante vi fossero analoghe segnalazioni presso la Procura della Repubblica di Marsala inviate mediante formali esposti, diverse settimane fa, su richiesta di Piera Maggio, che non aveva avuto risposta dalla Procura di Marsala, dell’istanza di conoscere se vi erano procedimenti in corso sul caso di Cerasela, hanno proceduto, attraverso una operazione internazionale, nell’ambito delle indagini difensive, a prelevare campioni di sostanza biologica alla signora Cerasela con il suo consenso, dopo averne localizzato la posizione nello Stato della Romania”.

LEGGI ANCHE  DENISE: IL SUO CORPO NASCOSTO NELLA EX CASA DI ANNA CORONA?

“In seguito con la collaborazione della genetista dottoressa Marina Baldi– prosegue il post  – si è proceduto nelle giornate di sabato 30 aprile e ieri lunedi 2 maggio al campionamento e alla comparazione delle sostanze biologiche prelevate alla signora Cerasela con il Dna di Piera Maggio e di Pietro Pulizzi, madre e padre di Denise Pipitone; comparazione che ha dato esito negativo”.

“Pertanto – conclude  – può dirsi al di là di ogni ragionevole dubbio che la signora Cerasela non è Denise Pipitone. Tale operazione, tuttavia, si è potuta realizzare grazie all’impegno profuso dell’avvocato Ottavia Villini che ha coordinato l’intera operazione, di concerto con lo studio dell’avvocato Giacomo Frazzitta, che da sempre assiste e segue Piera Maggio. Si ringrazia inoltre la preziosa collaborazione Mr. Tony Di Piazza”.

LEGGI ANCHE  “DENISE”: SUL NOVE LA DOCU SERIE SULLA STORIA DI DENISE PIPITONE

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI