NON FACCIAMOCI STRESSARE DALLO STRESS

Lo stress viene definito come “la risposta psicologica e fisiologica che l’organismo mette in atto nei confronti di compiti, difficoltà o eventi della vita valutati come eccessivi o pericolosi”. Oggi ci definiamo tutti “stressati”: per i ritmi lavorativi, per le incombenze quotidiane e familiari.

In realtà ogni situazione o compito ritenuti eccessivi dall’individuo, può essere causa di stress. Esistono eventi che sono tipicamente stressanti, ma molto dipende dalla nostra resilienza. Infatti un evento giudicato stressante da una persona può non esserlo per un’altra, così come lo stesso evento può essere sentito stressante in un determinato periodo della vita ed essere vissuto in modo molto più rilassato in un altro periodo.

Cosa sono gli stressor

Stressor non sono solo le situazioni spiacevoli come una separazione, la morte di una persona cara o una malattia. Anche eventi positivi, come il matrimonio o la nascita di un figlio o il cambiamento di lavoro o di casa possono risultare stressanti per l’individuo.

I sintomi da stress possono essere suddivisi in quattro categorie:

  • sintomi fisici come mal di testa, dolore al collo o alla colonna vertebrale, disturbi gastrointestinali, sudorazione, vertigini;
  • sintomi comportamentali come maggior uso di alcolici o di fumo, mangiare in modo compulsivo;
  • sintomi emotivi come ansia, rabbia, nervosismo, facile irritabilità, tensione, pianto;
  • sintomi cognitivi come deficit di memoria, confusione, indecisione.
LEGGI ANCHE  MI DISTRUGGO E TI DISTRUGGO: IL DISTURBO BORDERLINE

In base alla durata dell’evento stressante parliamo di stress acuto, se lo stimolo è unico o limitato nel tempo e ha una durata breve, o di stress cronico, se la fonte di stress permane nel tempo.

Il DSM, il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, che è uno dei sistemi nosografici per i disturbi mentali più utilizzati in psichiatria, distingue due disturbi correlati allo stress: il disturbo acuto da stress e il disturbo post traumatico da stress.

I due tipi di stress

A seguito di un’esperienza molto stressante è possibile che l’individuo sviluppi un disturbo acuto da stress. Caratteristica di tale disturbo è lo sviluppo di ansia e sintomi dissociativi, che si manifestano entro un mese dall’esposizione ad un evento traumatico.

Se i sintomi durano più di un mese si parla di disturbo post traumatico da stress. Tale disturbo  si manifesta quando la persona è stata esposta ad un evento traumatico nel quale erano presenti le seguenti caratteristiche (secondo i criteri del DSM 5): “la persona ha vissuto, ha assistito, o si è confrontata con un evento o con eventi che hanno implicato morte, o minaccia di morte, o gravi lesioni, o una minaccia all’integrità fisica propria o di altri e la risposta della persona comprendeva paura  intensa, sentimenti di impotenza o di orrore”.

Chi sviluppa un disturbo post traumatico da stress rivive l’evento traumatico attraverso ricordi ricorrenti ed intrusivi di ciò che è accaduto o attraverso incubi notturni. Manifesta un’eccessiva reattività a stimoli di per sé neutri ma che in qualche modo associa all’evento, cerca di evitare situazioni che può collegare al trauma. In questi casi siamo di fronte a due disturbi che non vanno sottovalutati e che necessitano di un aiuto specialistico.

LEGGI ANCHE  ETERNI PETER PAN: CHI SONO E COME RICONOSCERLI

La frenesia della vita che causa stress

Ma anche in assenza di un vero e proprio Disturbo da Stress, la frenesia delle nostre vite quotidiane può mettere a dura prova il nostro benessere psicofisico. Per lo più attribuiamo un valore negativo allo stress, in quanto porta ad un aumento di cortisolo nel sangue e abbassa le difese immunitarie. In altri casi, invece, gli stressor sono benefici, poiché possono attivare le nostre risorse e guidarci alla risoluzione di problemi. In questo caso parliamo di eustress. Imparare a riconoscere ciò che ci causa stress e attivare delle strategie per non farci sopraffare e travolgere da esso, è fondamentale. Possono aiutarci in ciò praticare yoga o le tecniche di rilassamento e meditazione.

Stress!!

Rispondi a quel telefono

Rispondi a quel telefono Lore’

Rispondi a quel telefono

La gente… la gente… la gente…

Stress… stress… i che stress

E parlo da solo… stress… stress… i che stress

“Stress” Pino Daniele

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email