LE RARITÀ DEL CINEMA ITALIANO SU CINE34

Su Cine34 debutta stasera (12 aprile) la rassegna «Mai visti in TV». Si inizia con tre autentiche rarità del cinema italiano, tutte in onda poco dopo la mezzanotte.

Titoli per palati curiosi, per sovranisti del cinema autoctono, per amanti del genere. Opere che non possono mancare nella videoteca dell’impallinato di pellicole introvabili, cui si trovano poche tracce persino nel mare magnum del web.

La partenza, stasera, è segnata da “La guerra dei robot”.

Scritto e diretto da Alfonso Brescia, si tratta di una produzione a basso costo, che all’epoca tentò di inserirsi sulla scia del successo di capolavori come Guerre stellari.

La critica lo ha definito un «eclatante esempio di “scifi trash”».

LEGGI ANCHE  TAO FILM FEST FRA TORNATORE, OZPETEK, IL PADRINO, TOGNAZZI E...

Nel cast, curiosamente, due papà di figli oggi noti attori: Giacomo Rossi Stuart (padre di Kim Rossi Stuart) e Antonio Sabàto (padre del trumpiano Antonio Sabàto Jr.).

Il 19 aprile spazio al lesbo-intellettualismo in b/n (nonostante sia stato realizzato nei Settanta), de “La ragazza dalle mani di corallo”.

Diretto da Luigi Petrini, con Linda Towne, Susanna Levi e Bernard De Vries, gode della musiche del Maestro Roberto Pregadio, come di eccellenti costumi e fotografia, e di un’estetica curatissima.

Il 26 aprile è l’ora di “Playgirl ’70”, diretto da Federico Chentrens.

Nel cast spicca Ira von Fürstenberg (figlia del Principe Tassilo Fürstenberg e di Clara Agnelli; nota socialite, cui è stato dedicato persino un lido sulla costa nord-orientale della Sardegna: Spiaggia Ira), in compagnia di Jean Sobieski e di Venantino Venantini.

LEGGI ANCHE  PUPI AVATI SI RACCONTA AL MAREFESTIVAL - FOTO

Colonna sonora stra-cult, tra il limone duro e il lisergico, di Piero Piccioni.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI