RACCOLTA DIFFERENZIATA: LA REGIONE PREMIA 29 COMUNI MESSINESI

Tre milioni di euro dalla regione siciliana per i Comuni virtuosi in tema di rifiuti solidi urbani. Predisposto  il decreto inter-assessoriale (Economia e Autonomie locali) – firmato da Gaetano Armao e Marco Zambuto – che assegna un contributo agli enti locali che nel corso del 2020 hanno superato il 65 per cento della raccolta differenziata.
A beneficiarne  sono 167 Comuni di nove province dell’Isola, il cui elenco preparato dai dipartimenti delle Autonomie locali e dell’Acqua e dei rifiuti è stato validato dall’Arpa Sicilia.
«Cresce di anno in anno – evidenzia il presidente della Regione Nello Musumeci – il numero dei Comuni “ricicloni” in Sicilia. Frutto delle azioni messe in campo, fin dall’inizio della legislatura, dal governo della Regione e grazie alla collaborazione di sindaci e cittadini. Un aumento che conferma una sempre maggiore sensibilità ambientale da parte dei siciliani, oltre all’impegno quotidiano delle amministrazioni locali».
Ai comuni beneficiari del finanziamento, a cui è stata assegnata una somma fissa di 8.982,04 euro e una variabile in base alla popolazione.
In provincia di Messina sono 29 i comuni a beneficiarne e precisamente:  Acquedolci, Alcara Li Fusi, Antillo, Caronia, Castel di Lucio, Furci Siculo, Itala, Limina, Longi, Mandanici, Mazzarrà Sant’Andrea, Mirto, Montalbano Elicona, Naso, Pagliara, Pettineo, Roccafiorita, Roccalumera, Rometta, San Marco d’Alunzio, Santa Teresa di Riva, Santo Stefano di Camastra, Scaletta Zanclea, Sinagra, Spadafora, Terme Vigliatore, Torrenova, Tusa e Villafranca Tirrena.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI