A MESSINA’ L’OPEN DAY DEL BASEBALL GIOCATO DA CIECHI

Sabato 19 e domenica 20 marzo la SSD UniMe e gli impianti sportivi universitari ospiteranno il primo Open Day sul Baseball giocato da ciechi.

Organizzato dall’Associazione Italiana Baseball giocato da Ciechi (AIBXC), in collaborazione con la Federazione Italiana Baseball Softball (FIBS), l’Università degli Studi di Messina e la SSD UniMe, è il primo appuntamento a Messina dedicato a questa disciplina che, presente da quasi 30 anni sul panorama nazionale, risulta altamente inclusiva e partecipativa, appassionando tantissimi ipo e non vedenti di tutta la Penisola.

Durante le due giornate realizzate allo Stadio di Baseball universitario, una delegazione di allenatori e giocatori insegnerà il gioco ad atleti ipovedenti e ciechi, illustrando tutte le caratteristiche tecniche. Le squadre sono composte da atleti misti di età compresa tra 15 ed i 60 anni, di ogni nazionalità. L’utilizzo di una mascherina per gli occhi permette, inoltre, di annullare le differenze legate alle varie patologie visive, mettendo tutti nella stessa condizione di buio assoluto. E ancora, disabili visivi giocano insieme con i vedenti, ovviamente non bendati, che con alcune palette guidano nella corsa sulle basi gli atleti o finalizzano l’azione difensiva ricevendo le palline lanciate dai difensori ipo e non vedenti.

Un momento interessante, dunque, di scoperta di una nuova disciplina ma anche di partecipazione. Un altro appuntamento, inoltre, di assoluto livello e di particolare interesse realizzato in collaborazione dalla SSD UniMe.

Questo il calendario delle due giornate, alle quali portando partecipare liberamente atleti e semplici appassionati: sabato 19 marzo, dalle 10.00 alle 18.00; domenica 20 marzo, dalle 10.00 alle 12.30

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI