LA NUOVA VITA DELLE FERROVIE STORICHE PER SOSTENERE IL TURISMO SICILIANO

Ferrovie del passato, turismo del futuro: Fondazione FS Italiane ha dato il via, con i fondi del Ministero della Cultura e tramite Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS), nell’ambito degli interventi del PNRR, ai cantieri per la  riattivazione di linee ferroviarie storiche ad uso turistico.

Torneranno a nuova vita tratte suggestive e di grande richiamo paesaggistico come la Noto-Pachino e la Alcantara-Randazzo in Sicilia. Per i viaggiatori sarà così possibile scoprire e riscoprire scorci panoramici rimasti per anni inesplorati dal finestrino di un treno. Tutto questo avverrà con una rete di mobilità slow che avrà punti di incrocio tra ferrovie, cammini e ciclovie, permettendo finalmente l’interscambio tra treno turistico, amanti del cammino e biciclette.

LEGGI ANCHE  LA GIORNATA DEI BENI CULTURALI IN SICILIA RICORDA SEBASTIANO TUSA

 Le linee saranno  recuperate utilizzando i 435 milioni di euro  stanziati dal Ministero della Cultura all’interno del capitolo Percorsi nella storia – Treni storici e Itinerari culturali. Si tratta di uno dei 14 investimenti che compongono il Piano strategico Grandi attrattori culturali, ideato recuperare siti e complessi di elevato valore storico e architettonico, in stato di abbandono o bisognosi di radicali azioni di restauro.

La ferrovia Noto-Pachino, collega la splendida capitale del Barocco, Noto, con Pachino, la stazione più meridionale della Penisola e attraversa l’area archeologica dell’antica città greca di Eloro e la Villa romana del Tellaro,  la Riserva naturale e Oasi faunistica di Vendicari ed il borgo marinaro di Marzamemi.  Per il ripristino dell’intero tracciato è prevista una spesa di 40 milioni di euro.

LEGGI ANCHE  VACANZE IN SICILIA: I 7 SITI PATRIMONIO DELL'UMANITÀ UNESCO

Sempre in Sicilia verrà recuperata la tratta Randazzo-Alcantara, che collegava il versante settentrionale dell’Etna con la linea costiera ionica Messina-Catania dal grande potenziale turistico, caratterizzato dalle famose gole dell’Alcantara, un sito di particolare valore ambientale e meta di importanti flussi di viaggiatori.

 L’obiettivo è quello di incrementare una nuova forma di turismo ferroviario che consenta di raggiungere mete meno conosciute, destagionalizzare i flussi e scoprire la bellezza dei territori italiani.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI