incentro-gif.gif

CR7, ZERU TITULI, WANDA NARA. QUANDO I TITOLI FANNO “NOTIZIA”

“Che giramento di palline” titolava la Gazzetta dello sport lo scorso 11 dicembre dopo il “pasticcio” e la ripetizione dei sorteggi delle coppe europee di calcio. Ed ancora “CR Ciao” il 27 agosto dopo l’addio di Cristiano Ronaldo alla Juventus. “Volare” sempre ad agosto con al centro una bella medaglia d’oro dopo la vittoria dell’Italia alle olimpiadi nella staffetta 4 x 100 guidata dallo stellare Marcell Jacobs.

Da sempre i titoli dei giornali sportivi sono stati di grande effetto. Alcuni davvero geniali, accompagnati da altrettanto fantastiche fotografie che unite al titolo diventavano in edicola (e da tempo anche sul web) un irresistibile richiamo per il lettore.

“I giornali sportivi, così come i quotidiani d’opinione non essendo solo legati alla cronaca quotidiana e dunque alle notizie, per catturare il lettore devono puntare sui titoli a sensazione, che raccontano o anticipano una notizia, ma  soprattutto, essendo legati al personaggio oppure ad un fatto, lo lanciano con delle frasi di grande effetto per colpire l’immaginazione del lettore.”  Spiega Angelo Di Rosa messinese, segretario di redazione, capo servizio della Gazzetta dello Sport alla redazione di Milano  e prima per molti anni a Roma supervisore delle pagine siciliane, della Puglia, della Calabria e della Basilicata della rosea.

Ecco come nascono i titoli della Gazzetta dello Sport.

Come in ogni giornale si parte con un lavoro quotidiano. Viene svolto dalla direzione che lavora in tandem con l’ufficio grafico ed i giornalisti “specializzati” nei titoli. Nel tardo pomeriggio dopo la riunione di redazione, la grafica disegna la pagina. Si iniziano a mettere i titoli di giornata e poi si decide il titolo “forte”, quello di testa che apre il giornale.

LEGGI ANCHE  L'ASL DI TORINO POTREBBE BLOCCARE MILAN JUVENTUS

Sono davvero tanti i titoli iconici della Gazzetta dello Sport che hanno raccontato fatti, personaggi, storie di campioni. E negli ultimi anni un po’ di sano gossip.

Gli uomini (e le donne) copertina: da Icardi e Wanda Nara a Cristiano Ronaldo.

Sono stati loro in questi ultimi anni ad occupare spessissimo le prime pagine dei giornali sportivi. Da qualche mese con la partenza di CR 7 e di altri blasonati campioni come Lukaku i quotidiani sono alla ricerca di altre stelle di cui parlare. “In effetti negli ultimi tre anni – ammette Angelo Di Rosa – di titoli e di occasioni per far parlare di sé Cristiano Ronaldo ce ne ha date tante. Molte erano legate ai suoi meriti sportivi, ai suoi record, ma altri anche al suo personaggio. Cristiano non è solo un formidabile atleta, Cristiano è un mondo da raccontare.”

  • Potreste però ritrovare Icardi e signora se Maurito decidesse di lasciare il PSG per la Juventus

“Icardi fuori dal campo ha fatto parlare di sé e di certo un suo ritorno con la moglie agente  Wanda Nara potrebbe promettere nuova linfa creativa per i nostri titolisti.”

  • A parte loro chi in passato scatenava la vostra fantasia?

“Indubbiamente il primo Mourinho dell’Inter, quando parlava non era mai banale. Certi gesti e certe frasi come zeru titoli dispensati ad alcuni avversari sono state indimenticabili ed hanno scritto pagine e titoli della Gazzetta del Sport.”

  • Ma anche Allegri con il suo ritorno alla Juventus ancora poco fortunato ha scatenato tanti doppi sensi!
LEGGI ANCHE  PARTE LA SERIE A: JUVENTUS SQUADRA DA BATTERE?

“Si, c’è poco infatti da stare allegri dopo il suo ritorno alla Juve. Max con le sue vittorie di corto muso e le recenti sconfitte si è conquistato suo malgrado un po’ di prime pagine.”

  • Per fortuna però le vostre prime raccontano anche di tanti trionfi, soprattutto con gli azzurri e le ultime olimpiadi

“E in passato anche molte altre. Mi piace ricordare la vittoria di Nibali al Tour de France, la recente prima pagina con Jacobs e Tamberi. E direi anche la divina Federica Pellegrini. Di lei abbiamo parlato delle sue imprese sportive, dei suoi tonfi, dei suoi amori fino al ritiro dalle gare.”

  • Al di là dei titoli da prima pagina, ultimamente anche i giornali sportivi, soprattutto nel web si sono aperti anche alle notizie di costume che riguardano i personaggi dello sport e del calcio. Come nasce questa scelta?

“Il calcio unito ai i social, alle dichiarazioni dei campioni non fa notizia solo per i risultati, ma anche con tutto quello che ruota attorno a loro, pensiamo Ronaldo, a Ibrahimovic, fenomeni che con le attività e con la loro presenza fanno parlare di sé, tutto questo interessa al tifoso che vuole conoscere tutto dei suoi beniamini, direi che è un segno dei tempi.

 

*foto tratte dalla pagina facebook della Gazzetta dello Sport

 

 

 

Il giornalista Angelo Di Rosa della Gazzetta dello Sport.

 

 

 

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI