A MESSINA IL NATALE E’ VERAMENTE “DOLCE”

Sono tante ancora oggi le specialità della tradizione che durante le feste spiccano nelle vetrine delle pasticcerie. A Messina il natale è veramente dolce, anzi speciale. Non c’è pranzo delle feste o cenone di capodanno, ma anche piacevole serata con amici  che non riservi uno spazio significativo al Dolce.

Ed accanto agli immancabili Pandoro e Panettone, oggi spesso “personalizzati” con deliziose creme, la tradizione dolciaria messinese propone anche in questo periodo tante prelibatezze ricche di storia e di un pizzico di fantasia!

In questi giorni infatti, le vetrine delle pasticcerie, oltre alle classiche specialità  artigianali sempre gradite, iniziano a proporre una serie di dolci. Specialità si tramandano di generazione in generazione, come i  racconti dei nonni ai bambini.

Nipotellata.

A Messina, città storicamente Mariana, l’8 dicembre in particolare, ma anche in seguito, le pasticcerie preparano la Nipotellata. Il dolce, che ricorda una stella, onora le 12 stelle che incoronano la Madonna. In realtà, la nipotellata o meglio Nipuddita, si trova in tanti periodi dell’anno, è un dolce allegro preparato con la pasta frolla, mandorle, fichi secchi e cioccolato.

LEGGI ANCHE  TORNA ONDE SONORE, MA IN VERSIONE "SMART": IL PROGRAMMA E GLI OSPITI

Ciambelline.

Ma nel “mondo dolce” soprattutto a Natale i veri protagonisti sono i bambini. A loro sono dedicate le deliziose “ciambelline” fatte con il biscotto ricoperto di cioccolato bianco o nero e arricchite con cioccolatini e confetti. Queste trovano posto sull’albero e sono proprio i bimbi spesso a posizionarle fra i rami e poi magari a mangiarle ancora prima dell’epifania. Perché sono davvero buone e ricordano veramente le tradizioni di una volta. Quando gli alberi di natale profumavano di muschio e di agrumi.

Stelle di Natale.

Ma non è certo finita qui! La famiglia messinese doc invitata a cena dagli amici per le feste sceglie  le stelle di natale di pasta di mandorla ripiene di  cedro, tempestate sempre di mandorle e  zucchero a velo.

LEGGI ANCHE  LA BELLEZZA E’ UNA SCELTA

Torrone gelato.

Oppure il torrone gelato, che non è certamente freddo come il suo nome può far pensare ma è preparato con le mandorle, frutta candita, la glassa ed altri sfiziosi ingredienti.   I pasticceri lo realizzano a forma di mattonella e può essere tagliato a fette oppure lo si può trovare anche a forma di stella natale.

Torrone.

E dulcis in fundo in ogni tavola a natale non può mancare il torrone. La tradizione siciliana e messinese si esalta in tante versioni, da quello classico, bianco con le mandorle, ma anche al cioccolato, all’arancia, al limone. Uno tira l’altro, in un cammino di gusto davvero irresistibile.

Insomma, ci sono tanti motivi anche a natale per lasciare a fine pasto –come si dice- o uno spazietto al dolce!

 

 

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI