IL TINDARI RALLY CON I PILOTI “TOP” DELLE CORSE SICILIANE

Ai nastri di partenza la sesta edizione del Tindari Rally che, mantenendo fede alle proprie caratteristiche e ambizioni  di gara spettacolo, torna domani (27 novembre) e domenica 28  dopo lo stop del 2020 a causa della pandemia, con un folto numero di partecipanti, tutti di elevato spessore.

Il programma prevede per domani  le operazioni preliminari di accredito degli equipaggi e dei team oltre lo shakedown che permetterà di provare le vetture di gara.

Domenica  alle 9.00 il via dalla Zona Industriale di Patti, che sarà anche sede dei riordinamenti e del parco assistenza. Tre i passaggi sulle due prove speciali :“San Piero Patti” da 9,05 Km e “Moreri” da 8,5 Km. L’Arrivo è in programma alle 18.30 presso l’Agriturismo “La Porticella”, sede del centro servizi e poco distante dal parco assistenza.

In tutto 94 equipaggi della vetture moderne e 26 quelli delle storiche, per un totale di 120, che hanno aderito alla gara messinese epilogo del Campionato Siciliano Rally.

TANTI VECCHI E NUOVI CAMPIONI

Fra i protagonisti di rilievo i vincitori dell’ultima edizione, quella del 2019, Salvatore Riolo e l’amico Maurizio Marin che quest’anno disporranno della Volkswagen Polo Gti, assistita da Pool Racing, con la quale contano di chiudere al meglio la stagione. L’asso cerdese, sempre presente al Tindari Rally ha già in carniere quattro successi e una piazza d’onore.

LEGGI ANCHE  RALLY SUI NEBRODI, EQUIPAGGI PRONTI PER LA GARA SU STRADE LEGGENDARIE

A rappresentare Aci Team Italia con la Skoda Fabia Evo ci saranno Marco Pollara e Daniele Mangiarotti,  vincitori a loro volta di due gare nel 2021 in Sicilia, il rally dei Nebrodi e il rally del Sosio. Il pilota di Prizzi della Cst Sport che è stato anche protagonista alla finale del CRZ di Modena fu secondo nel 2019 alle spalle di Riolo e Marin.

Con altre due Skoda Fabia al Tindari Rally si annunciano i messinesi di Sant’angelo di Brolo Carmelo Galipò e Tino Pintaudi, con i colori della Nebrosport, nonché i nisseni Salvatore Lo Cascio e Michele Castelli al debutto assoluto sulla vettura boema.

Ha scelto la Polo Gti della Island Motorsport  per la trasferta siciliana il romano Fabio Angelucci che sarà navigato dall’esperto messinese Massimo Cambria, mentre completa il classe R5 l’equipaggio della Peugeot 208 T16 formato da Andrea Licata e Gianfranco Maria Rappa.

Interessanti le sfide in Super 2000 fra gli equipaggi messinesi delle Peugeot 207, il primo dell’ASD del Mago composto da Andrea Anastasi e Graziella Rappazzo, l’altro della scuderia Sunbeam Motorsport con Salvatore  Armaleo e Maria Nunziata Drago e in Super 1600 fra Carmelo Molica Franco coadiuvato da Carmen Grandi, e Giuseppe Gianfilippo e Sergio Raccuia  .

LEGGI ANCHE  FREEDOM ALLA SCOPERTA DEI "MISTERI" DELLE GOLE DELL'ALCANTARA

Tra le due ruote motrici prestigiosa la presenza alla guida della Peugeot 208 di classe R2C del Campione italiano  Giuseppe Nucita, che  sarà navigato dall’esperto Nico Salvo. Giuseppe ha vinto il Tricolore 2 ruote motrici 2021 a fianco del fratello Andrea.

Affollatissima anche la classe R2B, dove con altre Peugeot 208 si sfideranno il talentuoso messinese di Santa Teresa Riva Michele Coriglie, il palermitano di San Giuseppe Jato  Rosario Canino, oltre ai driver di casa  Antonino Segreto e Giovanni Barbaro, quest’ultimo ora passato al volante.

AUTO STORICHE… PRESENTI

Ricca di partecipanti, inoltre, anche la gara delle vetture storiche. Fra gli equipaggi spiccano con le Porsche di secondo raggruppamento i nomi dei palermitani  Marco Savioli e Davis,  portacolori  del Team Bassano e  Natale Mannino e Giacomo Giannone della Ro Racing.

 

 

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI