incentro-gif.gif

AMORI A SENSO UNICO: PERCHÈ CI INNAMORIAMO DI CHI NON CORRISPONDE

Tutti abbiamo bisogno di sentirci amati. Ognuno di noi ama a modo suo ed ha un suo concetto di amore, che dipende da vari fattori, ma certamente l’amore è quel sentimento che ci aiuta ad andare avanti e ad affrontare le difficoltà della vita. A volte, però, capita di amare senza essere ricambiati. L’amore non corrisposto è un’esperienza molto dolorosa che porta con sé un senso di vuoto e può arrivare a trasformarsi in ossessione.

A nessuno piace sentirsi rifiutati

Le nostre reazioni di fronte ad un rifiuto possono essere diverse a seconda della nostra personalità e della nostra forza interiore. Una persona con una maggiore solidità interna riuscirà ad accettare la scelta dell’altro e ad andare avanti in tempi più brevi. Una persona più fragile, al contrario, tenderà ad ossessionarsi e a considerarsi inadeguata. Il rifiuto in amore è un’esperienza comune a tanti di noi, ma dobbiamo evitare che si trasformi in fissazione così come non dobbiamo mai far dipendere il nostro valore da un amore non corrisposto.

Certamente ci staremo male, ci sentiremo arrabbiati, delusi ed è importante concedersi la possibilità di soffrire per questo, ma dobbiamo evitare di commettere l’errore di elemosinare l’amore dell’altro o convincere l’altro del nostro valore. Calpestare la nostra autostima non aiuterà di certo l’altro ad apprezzarci, semmai peggiorerà ancora di più la situazione.

Se una relazione non riesce a darci ciò di cui abbiamo bisogno, dobbiamo sempre trovare il coraggio di andare oltre. Se, poi, ci rendiamo conto che ci capita spesso di innamorarci senza essere ricambiati, dobbiamo fermarci a riflettere sul perché ciò accade ed eventualmente farci aiutare da uno specialista. Ma vivere un amore a metà non significa solo innamorarsi unilateralmente. Può infatti capitare di innamorarci di una persona non libera o che non riesce a ricambiare il nostro sentimento con la stessa intensità e trasporto.

LEGGI ANCHE  TI VOGLIO, MA HO PAURA DI AMARTI

Quali sono i motivi per cui alcuni si ritrovano spesso a vivere un amore a metà?

Le cause possono essere tante.

Innanzitutto la paura della solitudine. Le persone che non riescono a stare sole cercano a tutti i costi qualcuno che le ami, spesso tendono ad idealizzare gli altri, impedendosi di vederle per come sono in realtà e cosa sono in grado di dare. Questo ovviamente le espone molto alla possibilità di un rifiuto.

Un’altra causa che può spingere a desiderare una persona che non ricambia il nostro sentimento può essere la bassa autostima e la mancanza di amore verso se stessi. Quando si è convinti di avere poco valore, si può essere inconsapevolmente spinti a cercare persone che certamente non ricambieranno il nostro amore, a conferma di questo disvalore.

Ancora, il non essere stati amati dalle figure di riferimento affettivo durante l’infanzia può creare una ferita che può condurre verso persone fredde e anaffettive, che ripetono lo schema vissuto da bambini, continuando a ricreare una condizione di mancanza.

A volte può essere la paura di impegnarsi in una relazione seria che porta a cercare amori impossibili in modo da evitare il rischio di innamorarsi di una persona che potrebbe diventare seriamente il nostro partner.

LEGGI ANCHE  MIGLIOR PANETTONE DEL MONDO, IL PASTRY CHEF MESSINESE LILLO VINCI SUL PODIO

Infine può essere l’immaturità affettiva a portare ad avere difficoltà nel costruire una relazione ricambiata e dunque reale.

La nostra maturità, la nostra solidità personale, le nostre risorse personali e relazionali, sono i fattori che fanno la differenza su come riusciamo a superare un rifiuto.

Non è giusto né sano dare amore senza ricevere né tantomeno accontentarci delle briciole. Tutti meritiamo di essere amati e ricambiati nei nostri sentimenti. È dunque importante volerci bene e ricordarci che il nostro valore non dipende dall’altro. Dobbiamo accettare il rifiuto vedendolo come un’opportunità e non come un blocco. La sofferenza non è amore.

Per dimenticare un amore non corrisposto il primo passo è accettare il rifiuto e il dolore che questo ci ha causato. È importante poi provare a concentrarsi su sé stessi, coltivando le proprie passioni, i propri bisogni, le relazioni e gli interessi.

Non ha senso rincorrere chi non ci vuole.

Sono come tu mi vuoi

Ti amo come non ho amato mai

Io sono la sola che possa capire

Tutto quello che c’è da capire in te

Forse se tu baciassi me

Forse capiresti meglio che

Io sono la sola che tu possa amare

Non lo vedi che sono a due passi da te?

E non sai quanto bene ti ho dato

E non sai quanto amore sprecato

Aspettando in silenzio che tu

Ti accorgessi di me

“Sono come tu mi vuoi” Mina

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI