incentro-gif.gif

LA JUVENTUS DIVENTA UNA SERIE TV AMAZON

Il mondo della Juventus raccontato in una serie tv Amazon Original dal titolo “All or Nothing”. Il risultato è una docu-serie in 8 episodi che porta lo spettatore nel dietro le quinte del club bianconero. La serie è in uscita il 25 novembre.

Non solo l’aspetto quello più noto, le partite, o gli spogliatoi, ma anche quelli più sconosciuti ed inediti. Le cene a casa di alcuni giocatori, il Natale con Buffon, lo staff che prepara da mangiare, i punti di vista del Presidente Andrea Agnelli, il perfezionismo di Ronaldo. Il tutto nell’anno più difficile del calcio italiano, il 2020, e complesso per la Juve guidata dall’ex-giocatore divenuto Mister, Andrea Pirlo, che sta affrontando il passaggio generazionale. Dal periodo d’oro dei senior Chiellini, Bonucci, Buffon ai nuovi giovani talenti.

Giorgio RicciChief Revenue Officer Juventus, ha fatto il punto sulle strategie future della società bianconera in tema di diffusione e fruizione di contenuti relativi alla Juventus. “L’ha detto anche il Presidente Agnelli: possiamo intercettare i trend e il più possibile anticiparli. Le nuove generazioni stanno cambiando il modo di fruire il calcio: questa è una realtà di fatto e ci stiamo adattando.

Una produzione, quella di Amazon, portata avanti con grande impegno e con importante coraggio, come ammette Nicole MorgantiHead of Italian Originals di Amazon Studios. “Una sfida enorme: uno dei format più complicati. Per noi era importante che si raccontasse il calcio in un modo inedito, che non è mai stato fatto prima“.

COME SI È SVILUPPATO IL PROGETTO DELLA SERIE TV.

Dante Sollazzo, Head of Unscripted Originals di Amazon Studios Italia, ha illustrato alcuni passaggi concreti in termini di produzione. “Abbiamo messo in piedi una macchina produttiva senza precedenti, filmato per 40 settimane, ore e ore di materiale. Per montare ogni puntata ci è voluto un tempo di 40 giorni. Il Covid è stato un altro livello di complessità. Abbiamo lavorato in bolle produttive, fatto oltre 6mila tamponi per mettere in sicurezza tutti quelli che lavoravano. Questo prodotto non è un docu-follow. E’ un documento storico che potrà essere visto oggi come tra 10 anni e avere più interpretazioni. Non serve essere un tifoso Juve per apprezzare All or Nothing Juventus”.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI