muri milano

ANCHE I MURI A MILANO PARLANO DI MODA, LE FOTO

Prada, Gucci, Off-White, e non solo, tappezzano i palazzi della città con la loro street art. Una nuova strategia di comunicazione che avvicina brand di moda a consumatori.

L’atmosfera milanese è dedita in tutto e per tutto alla moda. Passeggiando per le vie della città si ammirano le splendide vetrine dei negozi costruite ad hoc sullo stile del brand, le diverse installazioni, le persone indossano capi alla moda, le pubblicità sui tram raffiguranti le ultime collezioni, ed alzando gli occhi ci si accorge anche dei muri dipinti dalle case di moda e dei grandi cartelloni affissi. Una visione, che cambia naturalmente il panorama cittadino mettendo subito in chiaro la forte considerazione che la moda ha in città.

Non è un caso che i murales siano realizzati proprio sui muri di Milano. È valutata una delle 4 città che dettano la moda nel mondo, al pari di New York, Londra e la grande Parigi. E qui che si svolgono le settimane della moda, le presentazioni, le sfilate, durante l’anno. Una tappa fondamentale per decretare le tendenze della stagione.  

Opere d’arte

I murales sono definiti come delle vere e proprie opere di street art che fanno da corredo a più spazi urbani milanesi. Compaiono infatti sugli edifici, rivisitano le facciate di vecchi palazzi o in ristrutturazione. Si trovano nelle vie centrali della città: il Gucci Art Wall  su Corso Garibaldi, passaggio obbligato per tutti gli appassionati e al momento occupato dall’annuncio del Gucci Vault,  nuovo progetto di vendita online pensato dal direttore creativo della maison Alessandro Michele; in Colonne di San Lorenzo il capolavoro Off-White™ commissionato all’artista italiana Costanza Starrabba ed ispirato al mondo femminile in dialogo con la burrow bag; mentre Prada è presente sia in Porta Venezia  che a Moscova con due grandi murales dai caratteristici motivi grafici e la scritta “Feels like Prada”. Un’iniziativa, quest’ultima, che fa parte della campagna pubblicitaria per la collezione uomo-donna Autunno-Inverno 2021 disegnata da Miuccia Prada e Raf Simons.

LEGGI ANCHE  RACCONTI DI DONNE: SILVIA BERRI, INFLUENCER E ICONA DI STILE

Tali operazioni sono da considerare come un nuovo e potentissimo mezzo di comunicazione con il quale i brand acquisiscono più visibilità pubblicizzando al meglio le loro collezioni, mettendole letteralmente davanti agli occhi dei passanti, potenziali clienti. Inoltre è anche un modello di finanziamento per la riqualificazione e manutenzione del patrimonio urbano che i marchi sostengono attraverso il costo per l’uso di un determinato spazio, o muro nel caso specifico. Questo influisce a dare una visione assolutamente positiva dell’immagine del brand. Ad oggi l’impegno che si riserva nei confronti dell’ambiente circostante e della società è indispensabile.

Cartelloni pubblicitari

A proposito di comunicazione pubblicitaria, i cartelloni outdoor, nonostante facciano parte di azioni appartenenti ad una promotion più anni ’90, continuano ad esserci. La loro funzione è ancora utile, pertanto a Milano ne troviamo tantissimi. Soprattutto durante la fashion week la città si riempie, da Hèrmes in Piazza Duomo a Balenciaga in Corso Garibaldi, ed ancora Versace, Jimmy Choo, Emporio Armani per il suo 40esimo anniversario. Enormi cartelloni sovrastano le teste dei passanti colpendo inevitabilmente la loro attenzione. Più sono grandi e meglio è!

Si può costatare pertanto come la comunicazione di moda stia cambiando, con la nuova generazione, l’utilizzo sfrenato dei social network, le foto scattate dappertutto e ripostate sui profili online, le case di moda non possono più accontentarsi di qualche pagina sulle riviste di settore. È opportuno ampliare i canali di sponsorizzazione con nuovi movimenti strategici che si adeguano alle moderne esigenze. Cercare di stare il più possibile al passo del consumatore, è uno di questi. Non solo con l’acquisto del prodotto ma creando con lui un dialogo che duri e si consolidi nel tempo.

LEGGI ANCHE  I POKÉMON ALLA RINASCENTE DI MILANO

Se vi trovate e a Milano, non perdete l’occasione di andare a vedere la Street Art del fashion!

 

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI