BUONI VIAGGIO PER FAVORIRE GLI SPOSTAMENTI DELLE PERSONE DISAGIATE

Supportare negli spostamenti le persone disagiate e allo stesso tempo aiutare il settore dei trasporti a mezzo taxi e noleggio con conducente, gravemente penalizzato dalla pandemia. Sono queste le finalità del fondo stanziato dall’assessorato Regionale alle Politiche sociali siciliano, che ha appena ripartito tra i nove capoluoghi di provincia 2,5 milioni di euro, per l’acquisto di “buoni viaggio” da destinare alle persone che ne necessitano.

A darne notizia l’assessore regionale alle Politiche sociali, Antonio Scavone.

«In particolare – ha affermato Scavone – le risorse stanziate dal governo Musumeci saranno destinate a persone con impedimenti fisici o comunque con mobilità ridotta, con patologie accertate. Persone in stato di bisogno o appartenenti a nuclei familiari più esposti agli effetti economici negativi derivanti dall’emergenza epidemiologica. Pensiamo ai tanti anziani o portatori di handicap che hanno difficoltà persino nel fare la spesa».

LEGGI ANCHE  SICILIA: AL VIA LA VACCINAZIONE DEGLI OVER 16. SI ATTENDE UNA RISPOSTA POSITIVA ANCHE DAI GIOVANI

Saranno ora i Comuni capoluogo ad emanare apposito bando per la concessione dei “buoni viaggio”.

LE SOMME DESTINATE A OGNI PROVINCIA.

La Regione ha così ripartito i 2,5 milioni di euro:

  • Palermo, oltre 900mila euro;
  • Catania, 450mila euro:
  • Messina, 330mila euro:
  • Agrigento e Caltanissetta, 130mila euro;
  • Enna, 100mila euro;
  • Ragusa, 170mila euro;
  • Siracusa, 210mila euro;
  • Trapani, 150mila euro.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI