OCCHIO AI BAGAGLI! LE NUOVE REGOLE DELLE COMPAGNIE AEREE

In questi mesi estivi si sta gradualmente tornando a viaggiare e per le compagnie aeree si spera una ripresa, dopo un 2020 e una prima metà di 2021 da incubo. La necessità di immettere denaro nelle casse vuote sta portando a una modifica delle regole per il cosiddetto bagaglio a mano.

Quasi nessuno ormai, come scrive il Corriere, dà la possibilità di portare il trolley gratuito in cabina. L’unica opportunità che hanno i viaggiatori, offerta da poche compagnie low-cost, è di metterlo in stiva prima di salire a bordo.

Tra le regole che cambiano ci sono le dimensioni del bagaglio da portate in cabina e le spese extra da affrontare nel caso che questo non rientri nei limiti previsti. Le regole variano a seconda della compagnia con cui si parte in viaggio: andiamo a vederne alcune.

EasyJet.

Nel caso di EasyJet, i clienti possono portare a bordo un bagaglio a mano piccolo delle dimensioni massime di 45 x 36 x 20 centimetri, comprese ruote e maniglie. Una grandezza che permette che questo venga posto sotto il sedile di fronte.

La spesa per ogni bagaglio portato al gate d’imbarco che supera la franchigia per il bagaglio a mano sarà di 29 euro. Le valigie che, invece, superano le dimensioni 56 x 45 x 25 centimetri rientrano nella dimensione oversize e il costo previsto per questo è di 58 euro. Se il peso supera i 23 kg, si pagheranno ulteriori 15 euro.

LEGGI ANCHE  NELLA SICILIA "GIALLA" MASCHERINE AL CHIUSO E ALL'APERTO

Ryanair.

Stesse regole ma con dimensioni più piccole. La grandezza massima del bagaglio a mano piccolo può essere di 40 x 25 x 20 centimetri. La valigia da 10 kg, la quale deve essere registrata precedentemente, invece costa tra i 12,99 e i 35,99 euro a seconda della destinazione.

Qualora si dimenticasse di segnare anche la valigia, al bancone del gate si pagheranno 45,99 euro. Il borsa da stiva da 20 kg ha un prezzo che varia tra i 20,99 e i 59,99 euro.

Bisogna ricordare che Ryanair non trasporta singoli oggetti con peso superiore ai 32 kg e con una dimensione superiore agli 81 centimetri di altezza e i 119 di larghezza e profondità.

Wizzair.

40x30x20 centimetri sono invece le dimensioni del bagaglio a mano che si può portare a bordo con Wizzair. Anche qui, 10 chili al massimo e deve essere possibile riporlo sotto al sedile di fronte.

Qualora superi peso e dimensione c’è una penale di 25 euro da pagare e in questo caso sarà possibile riporlo in cabina se rientra nelle dimensioni 55x40x23 centimetri.

Wizz priority consente l’imbarco nelle cappelliere del trolley e costa dai 4 ai 40,04 euro.

LEGGI ANCHE  RIPARTE (FINALMENTE) LO SPORT: LE NUOVE REGOLE PER PALESTRE E PISCINE

Volotea.

Sono concessi due bagagli a mano con Volotea, uno più grande e uno più piccolo. Il primo di 55x40x20 centimetri, mentre la seconda di 35x20x20. Nessuno dei due può superare i 10 kg.

Se non si ha l’imbarco prioritario si può imbarcare il bagaglio a mano gratuitamente al banco del check-in. Inoltre, si possono trasportare anche i liquidi purchè i contenitori abbiano un volume massimo di 100 ml. Ogni passeggero può portare al massimo 1000 ml distribuiti in 10 buste da 100 ml.

Si possono inoltre trasportare in stiva fino a 5 bagagli per un totale di 50 kg. Ogni kg in eccesso avrà, però, un costo di 12 euro.

Vueling.

Si può portare un a bordo una borsa di 40x20x30 centimetri da riporre sotto il sedile di fronte. Il bagaglio a mano di 10 kg sarà incluso in cabina qualora si acquisti una tariffa Optima, Family, TimeFlex. Altrimenti con quella Basic sarà a pagamento.

Nessun costo in aggiunta se si consegna al banco di accettazione mentre costerà 25 euro se verrà ritirato alla porta di imbarco. Qualora si ecceda il limite previsto di peso previsto, ogni chilo peserà dai 12 ai 32 euro in più.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI