“SPERANZA IN UN FIORE”: IL VIDEO OMAGGIO AI NONNI, FIRMATO JALISSE E FAN

Un omaggio ai nonni scomparsi durante il Covid 19, ma anche a quelli che oggi giocano con i nipoti sulle spiagge, nei parchi e regalando sorrisi. È questa l’essenza di “Speranza in un fiore” dei Jalisse.

Si tratta del terzo singolo estratto dall’album “Voglio emozionarmi ancora” scritto durante il lockdown. Il messaggio, questa volta, oltre che da note e parole, è trasmesso attraverso un video collettivo, realizzato con le foto e i filmati dei nonni di 200 fan.

Il video di “Speranza in un fiore” sarà presentato in anteprima oggi alle 9.30 a “Buongiorno estate” su Rai 2, programma condotto da Livio Beshir, con Mariolina Cannuli e Rosanna Vaudetti.

UN PROGETTO APPREZZATO E OMAGGIATO ANCHE DAL PRESIDENTE MATTARELLA.

Dopo aver ricevuto la lettera di stima da parte del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che si è complimentato con Alessandra e Fabio per la sensibilità, l’umanità e l’autenticità del progetto, il duo lancia il video di “Speranza in un fiorein vista della giornata del 25 luglio dedicata ai nonni e agli anziani voluta da Papa Francesco.

LEGGI ANCHE  COVID: LE MASCHERINE NON SERVONO, PER CONTAGIARSI BASTA UN LUNGO BACIO

IL VIDEO REALIZZATO CON LA PARTECIPAZIONE DEI FAN DEI JALISSE.

Speranza in un fiore è un brano ricco di emozioni, impreziosito dalle foto arrivate via email ai Jalisse corredate da storie toccanti: un laboratorio virtuale che celebra la vita. Un video che, grazie alla compartecipazione dei fan dei Jalisse, ha dato un senso nuovo alla canzone che – oggi più che mai – diventa un messaggio. Un album dei ricordi e un’occasione per ricordare e ringraziare i nonni, anime speciali che in vita e dopo sono “angeli custodi”.

LA MUSICA COME MISSIONE SOCIALE.

I Jalisse raccontano in musica la vita e fanno del loro lavoro una missione sociale che, oltre ad essere condivisa vuole essere di utilità. Lo fanno mettendo in musica i pensieri della gente, trasformando spunti, riflessioni e pensieri in messaggi da veicolare con la musica. La famiglia è per i Jalisse “la culla” per eccellenza per condividere gioie e dolori e trasformarli in valori universali.

LEGGI ANCHE  DA OGGI L’ ITALIA È ARANCIONE: COSA SI PUÒ FARE E COSA NO

Dichiarano Fabio e Alessandra con un pizzico di emozione e commozione: “Le famiglie e in fan che hanno contribuito alla realizzazione di questo progetto ci hanno consegnato l’intimità dei loro affetti rendendoci – di riflesso – loro parenti. È un raro privilegio per degli artisti entrare nelle case così intensamente”.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI