FORZA ITALIA! SIAMO AD UN PASSO DAL SOGNO

“Ad un passo dal Sogno” così Ersilia Calabrò, messinese residente a Londra, ha iniziato il suo racconto dopo aver assistito alla vittoria dell’Italia contro la Spagna allo stadio di Wembley con almeno 20.000 sostenitori italiani. Sì, perché a Londra ci sono migliaia di persone, giovani e meno giovani, che provengono dal Bel Paese e la vittoria della squadra azzurra alle semifinali contro la coriacea Spagna ha scatenato un tifo ed un calore del tutto particolare e ignoto nella capitale.

Curva italiana a Wembley

Oggi facciamo un tuffo in una Londra che si prepara alla finale stellare di domenica sera. E saranno gli occhi di una donna a raccontarlo. Una messinese brillante e ambiziosa, che nella capitale inglese ha costruito e realizzato il suo sogno, in pochissimi anni. Ersilia Calabrò ha, infatti, lasciato le rive dello Stretto solo nel 2015, trasferendosi a Londra, dove ha fondato la ECMC LTD, una società che attraverso la sua agenzia Ec Digital, che si occupa di marketing e pubblicità, gestisce “l’influencer/brand marketing” di personaggi famosi che contano dai 500.000 ai 3 milioni di follower su Instagram. Ersilia è anche un’apprezzata  Event Planner  e si occupa della progettazione e organizzazione di eventi come party, baby shower, inaugurazioni di locali, spettacoli di moda.

Un talento che ha trovato realizzazione fuori dalla sua città, ma che come tanti messinesi non perde le buone abitudini di casa: “Mantengo sicuramente l’abitudine della buona cucina, come avere i nostri tanto amati cannoli a tavola o fare la focaccia messinese, andare in chiesa ogni domenica e urlare al Wembley Stadium come se fossi in curva Sud a Messina” ha raccontato. In fondo, chi vive all’estero non è meno italiano di chi rimane.

LEGGI ANCHE  HO IMPARATO A CUCINARE GUARDANDO LA NONNA, OGGI SONO CHEF DI DUE RISTORANTI A LONDRA
Italiani a Wembley durante la semifinale contro la Spagna

Ersilia Calabrò

Italia-Spagna è stata molto più che una partita di calcio. Esserci non è stata solo una gioia, ma è stata anche una responsabilità e un onore. Per una sera, a Wembley, siamo stati tutti Ambasciatori d’Italia.

Quali sono i giocatori italiani più amati a Londra?

Sicuramente Jorginho che milita nella Premier inglese e lo sfortunato Spinazzola che si è messo in luce nelle prime partite.

Ed ora sarà ancora più dura, nella finale di domenica dovrete difendere sugli spalti i colori italiani con l’Inghilterra, il paese dove avete scelto di vivere.

Non sarà facile, il tifo inglese è tradizionalmente forte, ma a Londra si vive comunque un’ aria di festa e spensieratezza, la stessa che si prova ogni anno a Capodanno aspettando la mezzanotte, adrenalina, grande emozione e commozione. C’è chi è in trepida attesa per l’uscita dei ticket a Wembley e chi invece ha già prenotato in un locale, i Pub sono sold out. Poi c’è Trafalgar Square, un po’ come il Duomo di Milano, questa enorme piazza con maxi schermi, che sarà invasa da un mix di innumerevoli tifosi.

LEGGI ANCHE  CON I MIEI CAPELLI DONERO’ UN SORRISO AD UNA BIMBA MENO FORTUNATA DI ME
Folla fuori dallo stadio

Quanti sono i messinesi a Londra? Quanti gli italiani?

I messinesi, non lo so, ma questa domanda mi ha dato l’idea di creare un gruppo di messinesi a Londra. Per quanto riguarda gli italiani siamo circa 800.000.

Ci sono  bandiere in città, cosa si dice nei locali, nei ristoranti italiani?

La città è invasa da bandiere tricolori, purtroppo si dice anche che vincerà l’Inghilterra. ma io sono certa che la vittoria è nostra.

 

Wembley

La nazionale ha risvegliato l’orgoglio di essere italiani?

Abbiamo bisogno, noi italiani a Londra, di sentire emozioni come quelle vissute con la Spagna per ricordarci chi siamo, qual è la nostra storia e la nostra cultura. Abbiamo voglia di far capire a tutta l’Italia che gli emigrati (o expat, se preferite) sono una delle più belle risorse del paese. Milioni di connazionali che, per necessità o per scelta, hanno deciso di vivere all’estero, ma rimangono profondamente italiani, pronti a difendere la nostra cultura, il nostro modo di vivere, i nostri colori, ogni volta che ve ne sia l’opportunità.

Come vengono visti i tifosi italiani dagli inglesi?

Fino ad ieri con grande simpatia, ma domenica contro la loro squadra sarà totalmente diverso, saremmo avversari, almeno per una sera, lunedì torneremo ad essere tutti “fratelli” nella grande madre Inghilterra.

 

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI