LA STORIA DEL TURISMO A SAN SABA

[cmsmasters_row][cmsmasters_column data_width=”1/1″][cmsmasters_text]

Nel 1983 fare turismo in una località “sperduta” come San Saba poteva sembrare un azzardo, in realtà si rivelò un’idea vincente. Il sogno visionario di creare qualcosa dove non c’era nulla fu di Franco Previti, storico fondatore dell’Oasi e presente ancora oggi nella struttura di San Saba nella quale  il figlio Nanni ha assunto in questi anni un ruolo di primaria importanza.

 

Tutto comincia negli anni 80 dall’idea di Franco Previti di fare scoprire ai turisti italiani e stranieri il magnifico mare di San Saba, la spiaggia fine e la buona cucina siciliana a base di pesce appena pescato e verdure dell’estate. Franco, con la sua Oasi Azzurra Village, ci aggiunse la sua accoglienza, una struttura di prim’ordine ricca di confort e tanto divertimento!

 

Nasceva così il turismo a San Saba.

Oggi l’Oasi azzurra Village di San Saba è nota ed apprezzata in Sicilia, ma anche in Italia ed all’estero. In modo lungimirante la famiglia Previti ha promosso la propria struttura in importanti circuiti turistici che hanno consentito di far giungere in provincia di Messina una significativa quota di turismo.

Al raggiungimento del successo hanno contribuito i tanti servizi dell’Oasi, primo fra tutti la ristorazione sia dell’hotel che, soprattutto, del ristorante Sabaka aperto alla clientela esterna, i tanti servizi spiaggia, la piscina amatissima dalle famiglie e quel mix di relax e divertimento con una coinvolgente animazione che completa l’offerta dell’Oasi.

Poi sono nate le chicche.

Il successo del gelato al pistacchio dell’Oasi più volte protagonista anche del Messina Street Food Fest  ha varcato i confini locali divenendo un must irrinunciabile della visita a San Saba, gli altri gelati artigianali, le granite preparate con prodotti locali si aggiungono alle ben note prelibatezze della ristorazione dell’Oasi.

Senza dimenticare la storia….

La storia dell’Oasi e della famiglia Previti è fortemente legata all’irrinunciabile appuntamento della notte di ferragosto: la Sagra del Totano, che vanta oltre 30 anni di storia.

LEGGI ANCHE  EOLIE SALINA ISLAND

Era una bellissima notte d’estate, la luna illuminava d’argento il mare e il vento cavaliere mitigava la calura  della vigilia del ferragosto. Franco Previti, in un raro momento di pausa dalla sua Oasi,  si concedeva quattro chiacchere “sul muretto” con gli amici.  All’improvviso dal mare spuntò  una barca di pescatori, avevano preso dei  totani bellissimi! Col suo piglio deciso Franco li acquistò subito, allestì un barbecue sulla spiaggia, li arrostì, li mise in dei panini, prese del vino e li offrì agli amici che gradirono tantissimo!  Stupito e gratificato dagli apprezzamenti, Franco decise in quel momento che avrebbe ripetuto la degustazione dei panini con i totani ogni anno. Era il 14 agosto 1988 nasceva così la Sagra del Totano.

Così si legge in uno dei pannelli celebrativi del grande appuntamento. La Sagra del Totano è una parte importante della storia dell’Oasi è il suo “compleanno con l’estate” . Nel 2020 la pandemia l’ha cancellato ma chissà che quest’anno non ci siano le condizioni per riproporla.

LEGGI ANCHE  TURISMO: A TAORMINA E ALLE EOLIE TORNANO GLI "STRANIERI"

“A noi piacerebbe tanto.” Spiega Nanni Previti. “Vorremmo riprendere la tradizione ed in cuor nostro ci speriamo, chissà speriamo che sia davvero possibile!”

E viste le immagini del grande coinvolgimento popolare lo speriamo tutti! Intanto buona estate Oasi Azzurra Village San Saba.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

[/cmsmasters_text][/cmsmasters_column][/cmsmasters_row][cmsmasters_row data_shortcode_id=”cs6xb9vxhr” data_padding_bottom_mobile_v=”0″ data_padding_top_mobile_v=”0″ data_padding_bottom_mobile_h=”0″ data_padding_top_mobile_h=”0″ data_padding_bottom_tablet=”0″ data_padding_top_tablet=”0″ data_padding_bottom_laptop=”0″ data_padding_top_laptop=”0″ data_padding_bottom_large=”0″ data_padding_top_large=”0″ data_padding_bottom=”50″ data_padding_top=”0″ data_bg_parallax_ratio=”0.5″ data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center” data_color=”default” data_bot_style=”default” data_top_style=”default” data_padding_right=”3″ data_padding_left=”3″ data_width=”boxed”][cmsmasters_column data_width=”1/1″ data_shortcode_id=”xpcmz3wvrd” data_animation_delay=”0″ data_border_style=”default” data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center”][cmsmasters_gallery shortcode_id=”r475kkjc7o” layout=”hover” hover_pause=”5″ animation_delay=”0″]32805|https://www.mestyle.it/wp-content/uploads/2021/06/10280-150×150.jpg,32804|https://www.mestyle.it/wp-content/uploads/2021/06/10022-150×150.jpg,32803|https://www.mestyle.it/wp-content/uploads/2021/06/09981-150×150.jpg,32802|https://www.mestyle.it/wp-content/uploads/2021/06/09876-1-150×150.jpg,32801|https://www.mestyle.it/wp-content/uploads/2021/06/09866-150×150.jpg,32800|https://www.mestyle.it/wp-content/uploads/2021/06/Oasi-Azzurra-Village-di-San-Saba-54-150×150.jpg,32799|https://www.mestyle.it/wp-content/uploads/2021/06/Oasi-Azzurra-Village-di-San-Saba-47-150×150.jpg,32798|https://www.mestyle.it/wp-content/uploads/2021/06/Oasi-Azzurra-Village-di-San-Saba-30-150×150.jpg,32797|https://www.mestyle.it/wp-content/uploads/2021/06/Oasi-Azzurra-Village-di-San-Saba-29-150×150.jpg,32796|https://www.mestyle.it/wp-content/uploads/2021/06/Oasi-Azzurra-Village-di-San-Saba-23-150×150.jpg,32795|https://www.mestyle.it/wp-content/uploads/2021/06/Oasi-Azzurra-Village-di-San-Saba-6-150×150.jpg,32794|https://www.mestyle.it/wp-content/uploads/2021/06/Oasi-Azzurra-Village-di-San-Saba-4-150×150.jpg,32793|https://www.mestyle.it/wp-content/uploads/2021/06/Oasi-Azzurra-Village-di-San-Saba-3-150×150.jpg,32792|https://www.mestyle.it/wp-content/uploads/2021/06/Oasi-azzurra-2-150×150.jpg[/cmsmasters_gallery][/cmsmasters_column][/cmsmasters_row]

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI