“FAREMO DI TUTTO PER NON PRIVARE LA CITTA’ DI VARA E GIGANTI”

“Dopo l’interruzione dello scorso anno, si cercheranno tutte le soluzioni per non privare la città e i visitatori, per il secondo anno consecutivo, dei simboli più importanti del Ferragosto messinese, quali la Vara e i Giganti“. E’ questo l’annuncio dell’Amministrazione comunale che risponde alle molteplici richieste che stanno arrivando in questi giorni da parte di cittadini e Circoscrizioni.

Con l’arrivo dell’estate, infatti, si comincia a pensare a come potranno essere le manifestazioni più importanti del Ferragosto messinese, in quest’anno in cui non siamo ancora usciti del tutto dall’emergenza sanitaria, seppur ci troviamo in fase di ripresa.

Negli ultimi giorni sono pervenute all’Amministrazione varie proposte per godere ugualmente di Vara e Giganti, seppur in forma diversa da quella a cui siamo abituati. Tra queste quella della V Circoscrizione, che ha proposto l’esposizione statica della Vara a Piazza Castronovo.

LEGGI ANCHE  IL CUORE DEI MESSINESI BATTE PER LA VARA

Accogliamo sempre positivamente – riporta una nota dell’Amministrazione comunale – i suggerimenti che provengono dai cittadini e dai Consigli delle Municipalità. Con particolare riferimento alla proposta della V Municipalità, questa Amministrazione, come già anticipato al Presidente Ivan Cutè, comunica che qualunque iniziativa in merito sarà subordinata al parere della Prefettura e della Questura e dovrà essere concordata in appositi tavoli di concertazione, che a breve saranno attivati, insieme alla Curia e alla Soprintendenza e con i soggetti preposti alla sicurezza e al rispetto delle norme anticontagio”.

L’Amministrazione, quindi, valuterà la proposta e cercherà di renderla fattibile in sicurezza.

“L’esposizione statica delle statue equestri e del carro votivo dell’Assunta e la scelta eventuale del luogo idoneo – conclude il documento – dovranno necessariamente tenere conto, al fine delle autorizzazioni, della pedonalizzazione delle aree, dell’adeguata transennatura per consentire flussi ordinati di persone che vorranno rendere omaggio alla Vara e del valore simbolico legato al culto e alla tradizione”.

LEGGI ANCHE  TORNANO LE FESTE RELIGIOSE. E LA VARA?

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI