COME HANNO PRESO DENISE

Chi l’ha visto è tornato sul caso di Denise Pipitone e lo ha fatto riesaminando la testimonianza che l’audioleso dalla nascita Battista Della Piave, morto alcuni fa, aveva fatto all’interprete della Procura di Marsala.

IO HO VISTO TUTTO

Il programma ha mostrato l’audizione fra Della Piave con l’interprete della lingua dei segni del Tribunale, che, secondo gli esperti di chi l’ha visto mancherebbe di alcune informazioni ed altre potrebbero essere state fraintese. “Io ho visto tutto e Denise l’ho vista viva.” Ha detto nella sua lingua Battista della Piave

COSA RICOSTRUISCE CHI L’HA VISTO

Battista della Piave conferma di aver visto la piccola Denise subito dopo la scomparsa insieme a  due giovani. La bambina – è stato detto dai traduttori di chi l’ha visto- era in braccio ad un venticinquenne riccio, l’altro guidava lo scooter.  “Mangiò ma non volle bere e poi si addormentò”, sostengono gli interpreti di lingua dei segni di Chi l’ha visto, ma fu lui ad accudirla? Quale fu il suo ruolo?

LEGGI ANCHE  DENISE/OLESYA, LA FAMIGLIA PIPITONE PARTECIPERÀ AL PROGRAMMA RUSSO

Secondo il racconto dell’uomo i due giovani sarebbero andati via con uno scooter che poi hanno gettato in mare ed affidarono la bambina ad altre persone su una barca. Battista è l’unico testimone oculare ad aver visto Denise Pipitone dopo il rapimento,ma come detto l’uomo è morto alcuni anni fa.

INTANTO ARRIVA UNA LETTERA ANONIMA A FRAZZITTA

“Di lettere anonime ne sono arrivate tante in questi anni” ha detto l’avvocato Giacomo Frazzitta sempre a Chi l’ha visto,  “ma quella giunta ieri nel mio studio contiene delle informazioni davvero interessanti, cose concrete mai dette fino a questo momento” Il legale della famiglia Maggio ha ringraziato l’anonimo per il contributo ritenuto molto interessante ma gli ha chiesto di fare un ulteriore sforzo, gli ha chiesto di manifestarsi anche nel più totale anonimato. Gli inquirenti e la famiglia stanno raccogliendo nuovi tasselli che hanno bisogno di mettere insieme con ogni contributo.

LEGGI ANCHE  CHI E’ LA DONNA VISTA A MILANO ACCANTO ALLA BAMBINA CHE SOMIGLIA A DENISE?

In apertura Chi l’ha visto ha intervistato Francesco Lombardo maresciallo dei carabinieri.  L’uomo  ha raccontato di aver ricevuto minacce durante le indagini, tanto che le loro  famiglie vennero messe sotto protezione.

 

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI