TORNA A SPERARE DANIELA MOLINARI: LA MAMMA IN ANONIMATO SI SOTTOPORRA’ ALL’ESAME.

Può tornare a sperare Daniela Molinari, l’infermiera milanese 47enne malata di cancro balzata alle cronache per il rifiuto della madre naturale, faticosamente ritrovata, la quale, per continuare a vivere nell’anonimato si era inizialmente rifiutata  di sottoporsi all’esame del DNA, che consentirà alla figlia di accedere ad una cura sperimentale.

In questi lunghi anni la donna non ha mai voluto incontrare la figlia naturale, perché, come è si è appreso, avuta da un rapporto che le ha provocato molte sofferenze.

Sono stati gli psicologi del tribunale di Milano, con i quali la madre della Molinari ha avuto diversi colloqui in queste settimane a convincerla, soprattutto, con la garanzia assoluta dell’anonimato.

LEGGI ANCHE  MESSINA: PER LA FESTA DELLA MAMMA L'AZALEA AIRC SBOCCIA ONLINE

La madre della Molinari è oggi un’anziana genitrice che ha avuto altri figli e nipoti.

La vicenda dell’infermiera milanese aveva commosso l’Italia e tantissimi erano stati gli appelli lanciati all’anonima mamma per consentire alla figlia di poter continuare a sperare.

Un vero e proprio regalo, in vista anche della festa della mamma, che Daniela Molinari festeggerà con la speranza.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email