ROMA, TENSIONI IN PIAZZA ALLA MANIFESTAZIONE DEL MOVIMENTO “IO APRO”

Una manifestazione non autorizzata, lanciata dal movimento “Io apro” sta creando tensioni nel centro storico di Roma, che al momento è totalmente blindato. A piazza San Silvestro si stanno vivendo momenti di tensione con lanci di petardi ed oggetti all’indirizzo delle forze dell’Ordine in tenuta antisommossa. I manifestanti chiedono di dirigersi verso Montecitorio.

Nell’ambito degli scontri, come riferisce l’Ansa, una persona è rimasta ferita. “Lamorgese a casa”. È questo il grido dei manifestanti a piazza San Silvestro dopo le tensioni che si sono registrate con la polizia e durante le quali sono stati lanciati petardi, fumogeni e bottiglie di vetro. Mostrando le manette, simbolo degli “arresti domiciliari ai quali siamo costretti da un anno”, i manifestanti rivolti al ministro dell’Interno hanno detto: ‘Noi non siamo criminali ma pacifici. Siamo qui solo per dire che vogliamo lavorare, è un nostro diritto”. Un manifestante è rimasto ferito nel lancio di oggetti contro le forze dell’ordine. Il manifestante, colpito da una bottiglia, ha riportato una lieve ferita alla testa.

Diverse pattuglie anche della Polizia Locale sono impegnate nei servizi di viabilità e nelle chiusure nell’area attorno a piazza di Montecitorio. I primi gruppi di manifestanti si stanno radunando a piazza San Silvestro e intonano cori “Libertà, libertà”. “Non siamo partite Iva, siamo persone, siamo famiglie – dice un manifestante arrivato da Napoli – non siamo delinquenti, siamo persone che lavoravano 14 ore al giorno”. Mentre un altro aggiunge: “Ci negano anche il diritto di manifestare. E’ stata un’impresa arrivare qui”.

LEGGI ANCHE  IL PD DENUNCIA DE LUCA: “HA ISTIGATO A DISOBBEDIRE LA LEGGE”. LUI REPLICA

Foto ANSA

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI