CARTOUR DELTA. CARONTE & TOURIST: “EQUIPAGGIO NEGATIVO ANCHE AL MOLECOLARE”

CARTOUR DELTA. CARONTE & TOURIST: “EQUIPAGGIO NEGATIVO ANCHE AL MOLECOLARE”

Sospiro di sollievo per la Caronte & Tourist, che ha appena comunicato l’esito negativo dei tamponi molecolari sull’equipaggio a seguito del fermo della “Cartour Delta” per 5 casi di Covid tra i marittimi sulla nave.

“Abbiamo preso atto con sollievo dell’esito dei tamponi molecolari – ha scritto in una nota C&T – cui sono stati sottoposti tutti i membri dell’equipaggio della Cartour Delta e del conseguente disco verde giunto dalle Autorità competenti, che ci ha permesso di rimettere in linea, la sera stessa, la nostra nave”.

Così Caronte & Tourist ha comunicato la negatività al Coronavirus dei marittimi dell’equipaggio della Cartour Delta che – al contrario dei loro cinque colleghi – non mostravano alcuno dei sintomi tipici da infezione da Covid ma sul cui stato di salute c’era ovviamente grande apprensione.

LEGGI ANCHE  SANREMO 2021, UN POSITIVO AL COVID NELLO STAFF DI IRAMA

Seguendo il protocollo previsto in questi casi, la società ha disposto lo sbarco immediato dei marittimi risultati positivi e il loro trasferimento in due diverse strutture protette a Messina, mentre la nave ha subìto due diversi radicali interventi di sanificazione.

“Il nemico – ha scritto Caronte & Tourist – si conferma subdolo e infido. Non l’abbiamo mai sottovalutato, tanto è vero che già nei primi giorni dell’emergenza, a marzo 2020, ci siamo dotati di un rigidissimo protocollo di sicurezza. Abbiamo insediato un nostro “Covid Team” che ha assunto spesso decisioni perfino più drastiche di quelle previste nei provvedimenti governativi.

Stamattina abbiamo concordato con l’Ufficio di Sanità Marittima procedure specifiche per la linea Messina/Salerno. Prevedono la tracciabilità dei passeggeri, l’intensificazione degli interventi di sanificazione della nave e l’effettuazione di almeno due tamponi alla settimana per i membri dell’equipaggio. Continueremo a vigilare e operare a difesa della salute e del benessere dei nostri equipaggi e dei nostri passeggeri”.