CASO ASTAZENECA: IN SICILIA ISPETTORI DEL MINISTERO DELLA SALUTE

Il ministero della Salute invierà degli ispettori in Sicilia  per verificare le procedure“. Lo ha detto  il direttore della prevenzione del ministero, Gianni Rezza  sul caso delle morti sospette in Sicilia dopo le  quali è stata decisa la sospensione del lotto ABV2856 del vaccino di Astrazeneca.

“Non è mai facile andare a stabilire se ci sia o meno un eventuale nesso di causalità, però è necessario farlo perché dobbiamo dare ai cittadini la sicurezza che i vaccini utilizzati oltre che efficaci siano anche sicuri. Ha dichiarato Rezza in un’intervista al TG 1.

L’istituto superiore di sanità disporrà accurati accertamenti. Gli esiti sono previsti fra circa una settimana.

LEGGI ANCHE  IL 2021 E’ UN ANNO IN CUI NON SI CHIEDONO SOLDI, MA SI DANNO

I casi che hanno fatto scattare l’allarme sono tre: due in provincia di Catania e uno a Trapani.. Sul caso la Procura di Siracusa ha aperto un’inchiesta ed ha disposto l’autopsia. Sul registro degli indagati è stata iscritta tutta la catena di distribuzione del vaccino della società Astrazeneca. La procura vuole fare luce sull’azienda che lo produce, ma anche sui successivi passaggi fino all’inoculazione del vaccino.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI