IRAMA: “SONO DISPIACIUTO, MA GRATO AD AMADEUS PER AVERMI TESO LA MANO” [Intervista]

“Sono molto dispiaciuto per ciò che è successo, ma al tempo stesso grato ad Amadeus ed al mio management per avermi teso la mano e avermi dato la possibilità di rimanere in gara. Ci tenevo particolarmente ad essere su quel palco, anche perchè la partecipazione al festival è un lavoro di squadra che dura tutto un anno”.

Irama commenta a caldo la la situazione che si è venuta a creare dopo che due membri del suo staff sono risultati positivi al Covid. Il cantante stasera non si esibirà in diretta, ma prenderà ugualmente parte alla competizione canora grazie ad una modifica del regolamento proposta da Amadeus. La sua performance sarà estrapolata  dalle prove generali già registrate.

LEGGI ANCHE  LA ROAD MAP DI DRAGHI: SÌ AI RISTORANTI ANCHE LA SERA, MA ALL'APERTO

Per la serata delle cover di domani invece ancora è tutto da stabilire, così come per venerdì e sabato: certo è che Irama è particolarmente mortificato sia per il subbuglio provocato, ovviamente assolutamente inconsapevolmente e senza alcuna colpa, sia per come aveva preparato da tempo le sue performance. E in particolare per non poter eseguire live domani sera la sua versione di Cyrano di Francesco Guccini che ha collaborato con lui registrando la sua voce nel pezzo.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI