VACCINI OVER 80: OK LE PRENOTAZIONI ON LINE, IN CRISI IL NUMERO VERDE

Non ci sono ancora numeri ufficiali ma già dalle prime ore di questa mattina il numero verde del call center dedicato alla vaccinazione degli anziani over 80 e dei nati nel 1941 è andato letteralmente in tilt.

Molti i cittadini che non sono riusciti a prenotare i propri familiari, ma diversi anche coloro che ce l’hanno fatta.

E’ andata meglio invece a chi ha scelto  di accedere alla vaccinazione con il form prenotazioni.vaccinicovid.gov.it  raggiungibile anche attraverso il sito web della Regione Siciliana, il portale siciliacoronavirus.it e tutti i siti delle Aziende del sistema sanitario regionale.

Già scattati gli interventi tecnici per migliorare il servizio si spera che nelle prossime ore la situazione possa essere diversa.

LEGGI ANCHE  IL CALENDARIO DEL VACCINO ANTI COVID: A CHI TOCCA E QUANDO

La Sicilia è la prima regione d’Italia ad avviare il sistema di prenotazione online del vaccino anti Covid, predisposto dalla Struttura commissariale nazionale per l’emergenza pandemica e realizzato da Poste Italiane.

Il governo regionale conta di avviare le prime vaccinazioni sui cittadini over 80 anni dal  20 febbraio, mentre dal primo marzo prenderà il via la campagna domiciliare rivolta ai siciliani – di questo stesso target – che non possono raggiungere autonomamente i Centri vaccinali.

In Sicilia, i cittadini che rientrano in questa fase del target over 80 sono circa 320mila.Il vaccino è gratuito.

A Messina città potranno richiederlo  20942 persone nei comprensori di  Lipari 770, in quello di  Milazzo 5450, di  Taormina 423, di Barcellona 5959 ed a  Sant’ Agata  di Militello 4420.

LEGGI ANCHE  DA DOMANI ANCHE IN SICILIA VACCINO ANTI COVID PER GLI ANZIANI DI 80 ANNI

Il vaccino sarà inoculato dalle  squadre di medici e infermieri dalla lista nazionale “Arcuri” nei presidi ospedalieri.  A Messina hanno dato massima disponibilità IRCCS e Papardo. Verranno inoculati i vaccini  Pfizer e Moderna. In corso un accordo con i medici di medicina generale  che potranno vaccinare gli anziani presso i loro studi e a domicilio.

 

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI