40 ANNI FA MALEDETTA PRIMAVERA. E LA GOGGI DIVENNE LA STREISAND ITALIANA video

Compie 40 anni quest’anno “Maledetta Primavera” di Loretta Goggi, seconda al Festival di Sanremo del 1981 dietro “Per Elisa” di Alice.

La warner sta preparando un video per celebrare  una canzone che è divenuta uno dei successi immortali del Festival di Sanremo.

“MI fa un certo effetto pensare che sono passati ben 40 anni da quel festival ed io ne ho appena compiuti 70.” Ha detto la Goggi. “Quanto a Sanremo è giusto fare il festival, non sarà facile farlo senza pubblico, soprattutto per gli artisti,  ma è giusto pensare anche alla riapertura di cinema e teatri.

Loretta Goggi ha raccontato che le sconsigliarono di scegliere un brano come “Maledetta Primavera” ma lei si innamorò subito di quel pezzo scritto da Toto Savio (uno dei maggiori autori di quegli anni) e Paolo Amerigo Cassella. Glielo sconsigliarono perché all’epoca le showgirl non cantavano pezzi che richiedevano quell’impegno vocale.

LEGGI ANCHE  IL RITORNO DI ALBERTO URSO

A SANREMO LORETTA GOGGI SI TRASFORMO’ NELLA BARBRA STREISAND ITALIANA.

“Ero molto emozionata – ha aggiunto- Ma quando ho colto l’emozione del pubblico mi sono lasciata andare ed ho cantato a voce piena.  Nessuno scommetteva che avrei potuto avere quell’estensione di voce che richiedeva un brano come maledetta primavera.”

Dopo il 1981 la canzone ha ottenuto un successo senza tempo. In questi anni Vasco Rossi la inseriva fra le canzoni che intrattenevano il pubblico prima dell’inizio del suo concerto, Syria l’ha cantata di recente  in Galleria a Milano.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email