ORDINANZA DE LUCA: SI PROLUNGA AL 29. I CHIARIMENTI AI CITTADINI

ORDINANZA DE LUCA: SI PROLUNGA AL 29. I CHIARIMENTI AI CITTADINI

A centinaia sono giunte in queste ore le richieste di chiarimenti all’ordinanza del sindaco di Messina Cateno De Luca che entra in vigore domani 18 gennaio. Nella sua diretta il sindaco ha risposto alle  domande  ed ha comunicato alcune modifiche. La più significativa è il prolungamento dell’ordinanza fino a venerdì 29 gennaio.  Le scuole inizieranno lunedì 1 febbraio.

 

LE  MODIFICHE

Su richiesta delle associazioni di categoria le edicole e le rivendite di tabacchi potranno restare aperte dalle 6,30 alle 18,30. Piccola modifica anche per le farmacie aperte dalle  8,30 alle 19,30.

Per smaltire i prodotti acquistati  i mercati Muricello, Vascone e Sant’Orsola potranno restare aperti anche domani e martedì 19 così come concesso ai parrucchieri ed ai barbieri. Medesima concessione anche per gli ambulanti e per chi effettua  lavori di edilizia privata inderogabili.

LEGGI ANCHE  QUESTI COMPORTAMENTI MERITANO UN LOCKDOWN ALLA CATENO DE LUCA

I Marmisti saranno chiusi da domani e potranno effettuare solo lavori interni e di pronto intervento.

Agenzie immobiliari. Possono restare aperte fino alle 16 come le attività professionali. Non è possibile prendere appuntamenti per vedere case.

Ingrosso detersivi. Il commercio all’ingrosso prosegue con il domicilio ma l’attività deve restare chiusa al pubblico.

A DOMICILIO

Possono svolgersi queste attività: cartolerie, prodotti per ufficio, negozi di elettronica, riparazioni di telefoni. Consentito il lavoro interno senza pubblico.

PRONTO INTERVENTO

Senza pubblico, a porte chiuse e per interventi di necessità possono operare: meccanici, elettrauti, elettricisti, negozi di ferramenta e quelle attività che prevedono pronto intervento.

PANIFICI

Saranno chiusi la domenica potranno vendere tutto negli orari consentiti in base alla loro licenza.

CHIUSI

Autolavaggi, attività di traslochi a meno che non siano già in corso.

LEGGI ANCHE  PALERMO ZONA ROSSA. IL PRESIDENTE DELLA REGIONE FIRMA L'ORDINANZA

UN REPORT ALLE 18,30

De Luca ha annunciato che nelle sue dirette delle 18,30 verrà presentato il report delle attività mdi controllo del territorio.  Oggi 15 persone  sono state sanzionate perchè circolavano senza motivo,  1 è stata denunciata, sciolti 11 assembramenti, controllate 80 attività commerciali.

“LE MOTIVAZIONI”

Fra le motivazioni delle persone fermate “sto portando la pillola del giorno dopo alla fidanzata” ed ancora “sto andando a prendere l’acqua sui colli.”

ANCHE ORLANDO LA PENSA COME ME

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando per frenare i contagi nel capoluogo siciliano ha chiesto un lockdown di 15 giorni. Per Orlando le misure della regione  sono insufficienti, irragionevole aprire le scuole. “Orlando, fai come me – ha detto De Luca-  dimettiti e fai un’ordinanza anche tu.