DE LUCA LASCIA FRA TRE SETTIMANE, MA DA LUNEDI TORNA LA SUA ORDINANZA

Una diretta lunghissima per spiegare fatti e cose ed una conferma: il sindaco di Messina Cateno De Luca ha confermato di volersi dimettersi, ma lo farà fra settimane, visto che fino al 31 gennaio a Messina vige la zona rossa. E verso la fine il nuovo colpo di scena: sabato riproporrò la mia ordinanza che entrerà in vigore lunedì prossimo.

OFFRO IL MIO DESTINO POLITICO ALLA CITTA’

Da domani attraverso una mail tutti i cittadini in difficoltà a causa del covid per ogni esigenza potranno scrivere a  bastacovid@comune.messina.it  oppure mandare un watsup al 335.7626026  per segnalare ogni criticità. “Denunciate tutto -ha detto De Luca-  “Le mail ci serviranno a certificare gli esposti.

In apertura di diretta, il sindaco, al quale sono arrivati  circa 10.000 messaggi in due giorni, ha ringraziato i partecipanti dell’iniziativa pubblica di stasera a palazzo zanca ed i consiglieri comunali che gli hanno  manifestato solidarietà e che hanno chiesto la  convocazione urgente del consiglio comunale. “Ci sarò -ha detto De Luca-  se sarò informato per tempo su data e orario.

GLI AFFONDI

I suoi bersagli sono stati il consiglio comunale, un commerciante messinese che ha fatto un video molto visto sui social, il già parlamentare Franco De Domenico ed il capo di gabinetto dell’assessore regionale alla salute Ferdinando Croce. Quest’ultimi ha sostenuto De Luca potrebbero essere i prossimi candidati a sindaco. Sono stati giorni difficili ha dichiarato il primo cittadino. “Ho dato mandato di identificare chi ha fatto minacce nei miei confronti e della mia famiglia.” Ha aggiunto  De Luca che non ha nascosto di avere anche pianto. Alla luce dell’attuale situazione domani alle 11 è prevista una nuova riunione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

PAOLO LA PAGLIA

LEGGI ANCHE  SICILIA ARANCIONE, MA NON PER TUTTI. IL CASO MESSINA

“Se siamo la nuova Bergamo la colpa è innanzitutto del direttore generale dell’Asp di Messina Paolo La Paglia.” Lo dice ancora una volta forte e chiaro il sindaco De Luca, che ha detto di aver presentato un esposto sulle dichiarazioni di La Paglia dello scorso 17 dicembre in merito ad un appalto.

QUESTA NON E’ UNA TROVATA PUBBLICITARIA

Questo è l’inevitabile epilogo di una lotta in solitudine, non è una trovata pubblicitaria,  non rilascerò interviste per 20 giorni. Parlerò solo dalla mia pagina Facebook e nel corso delle nostre dirette.

MUSUMECI

“Il presidente della Regione Siciliana è un pavido.” Ha detto in diretta De Luca “Io lo inchioderò alle sue responsabilità, attendo copia della relazione del CTS che consigliava l’immediata istituzione della zona rossa in Sicilia. “Se non la manderai  verrò a Palermo a prenderla e saremo in tanti sotto Palazzo d’Orleans. “

LEGGI ANCHE  COVID: A MESSINA UNA NUOVA CARTA DEI SERVIZI PER I CITTADINI

IL COVID LO STO TOCCANDO ANCHE IO

Il sindaco di Messina ha riferito di avere una zia ricoverata che ha contratto il Coronavirus.

TORNA LA SUA ORDINANZA.

La zona rossa così com’è farlocca.” Ha dichiarato  il sindaco di Messina Cateno De Luca E dopo queste parole arriva la sorpresa: “Da lunedì torna la mia ordinanza, sabato la illustrerò e farò di tutto per farla rispettare, legherò il mio destino al risultato di questo provvedimento, se fallirò toglierò il disturbo. Ora basta bisogna chiudersi a casa senza eccezioni, non voglio fare il becchino della mia comunità. Io sarò qui e nessuno potrà dire che sono scappato nel momento delle difficoltà. Io sono un uomo delle istituzioni.”

Dopo queste parole il sindaco ha appoggiato sulla sedia vuota la sua fascia di sindaco invitando  all’unità i messinesi.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI