DL NATALE: POSSIBILI DEROGHE AGLI SPOSTAMENTI

Da giorni si discute di possibili deroghe agli spostamenti durante le vacanze di Natale. Lo stesso premier Giuseppe Conte ha aperto a questa possibilità ma in modo contenuto. La sua dichiarazione lascia spazio però non lascia spazio a dubbi: “Il parlamento è sovrano, può decidere ma se ne deve assumere tutta la responsabilità. In ogni caso saranno stabiliti dei chiari limiti che non stravolgeranno il DL Natale.”

Il nodo è uno solo. Chi vive in una grande città e ha i parenti vicini ha la possibilità di muoversi. Chi vive in paesini più piccoli ha delle difficoltà. Sulla carta il provvedimento crea delle “disparità” Ad esempio se un cittadino romano, a Natale, va da un quartiere all’altro, non mette a repentaglio la salute pubblica. Se invece lo fa un altro cittadino, passando da un Paese ad un altro limitrofo e coprendo sicuramente meno chilometri, diventa un pericolo per la salute pubblica. Trovare l’equilibrio su questi punti non sarà facile.

LEGGI ANCHE  A.A.A. CERCASI ALBERO DI NATALE PERFETTO

 Per la linea dura il governatore della Campania De Luca: “In queste due settimane ci giochiamo il futuro del nostro Paese”, ha detto – dobbiamo avere la forza di resistere oggi a tutte le demagogie, dobbiamo avere il coraggio di dire che quest’anno Natale e Capodanno non esistono altrimenti andiamo al disastro“.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email