UN DOLCE PER LA MENSA DI SANT’ ANTONIO

[cmsmasters_row][cmsmasters_column data_width=”1/1″][cmsmasters_text]

L’8 dicembre è stata per anni una festa di condivisione, di partecipazione, di fraternità per la Mensa di Sant’ Antonio di Messina. Fare e portare un dolce era come diventare tutti volontari per un giorno e partecipare ad una gioia che diventava simbolo.

Ma c’è ancora il a Covid e da mesi anche alla Mensa di Sant’Antonio i pasti vengono offerti solo in versione da asporto e con pochi volontari per evitare contagi.

Ma non per questo, una ricorrenza come “un dolce per la Mensa” in occasione della ricorrenza dell’Immacolata non debba essere organizzata.

I volontari si sono dunque riorganizzati. Quest’anno i dolci che tutti i benefattori vorranno donare dovranno essere scelti fra i prodotti dolciari confezionati. Spazio dunque a  panettoni, pandoro, biscotti, cioccolatini etc. che hanno prezzi accessibili a tutti.

LEGGI ANCHE  PANE QUOTIDIANO: A MILANO CENTINAIA DI PERSONE IN CODA PER UN AIUTO

Le “dolci” consegne presso la mensa potranno essere effettuate   dalle 10,30 alle 18 nei giorni feriali e la domenica dalle 14 alle 18. Tutti i dolci saranno posizionati in un grande baule che si aprirà nel giorno dell’Immacolata.

L’ 8 dicembre, i dolci saranno distribuiti ai poveri ed a tutti i bisognosi che verranno alla mensa.

Anche il cuore della grafica della mensa è stata una donazione ed è stato realizzato dal fumettista e illustratore Lelio Bonaccorso.

[/cmsmasters_text][/cmsmasters_column][/cmsmasters_row]

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI