CHE CONFUSIONE…SARANNO LE ORDINANZE! IL NOSTRO “BIGNAMI” PER ORIENTARSI

[cmsmasters_row data_shortcode_id=”uex6frw84″ data_padding_bottom_mobile_v=”0″ data_padding_top_mobile_v=”0″ data_padding_bottom_mobile_h=”0″ data_padding_top_mobile_h=”0″ data_padding_bottom_tablet=”0″ data_padding_top_tablet=”0″ data_padding_bottom_laptop=”0″ data_padding_top_laptop=”0″ data_padding_bottom_large=”0″ data_padding_top_large=”0″ data_padding_bottom=”50″ data_padding_top=”0″ data_bg_parallax_ratio=”0.5″ data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center” data_color=”default” data_bot_style=”default” data_top_style=”default” data_padding_right=”3″ data_padding_left=”3″ data_width=”boxed”][cmsmasters_column data_width=”1/1″ data_shortcode_id=”697s99pktp” data_animation_delay=”0″ data_border_style=”default” data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center”][cmsmasters_text shortcode_id=”ot39bdj5ck” animation_delay=”0″]

Ci vorrebbe il filo di Arianna per districarsi nel labirinto delle Ordinanze in cui cittadini e imprenditori messinesi e più in generale siciliani sono finiti in queste ultime ore. Ordinanze a cui fa da sfondo, non dimentichiamolo, il DPCM governativo che ha relegato la Sicilia in fascia arancione con misure ben precise a cui attenersi.

E’ necessario dunque fare un po’ di chiarezza per capire cosa si può e cosa non si può fare, cosa dispone l’Ordinanza emessa dal sindaco di Messina Cateno De Luca e cosa invece quella pubblicata dal governatore Musumeci. Entrambi, dopo aver varato i rispettivi provvedimenti, hanno dovuto integrarli per meglio specificare alcuni aspetti poco o per nulla chiari, che inevitabilmente hanno generato confusione nei cittadini, già fortemente provati da virus e ristrettezze economiche.

Ecco dunque una guida pratica e veloce per orientarsi nel marasma delle misure anti Covid, con riferimento a Messina e alla Sicilia.

LEGGI ANCHE  LENA CUORE DI CARAVAGGIO: DA OGGI L'ESPOSIZIONE A SANTA MARIA ALEMANNA

A Messina

Orari di chiusura delle attività commerciali

A partire da oggi e fino al 3 dicembre, tutte le attività commerciali, artigianali, professionali e di vendita al dettaglio dovranno chiudere alle 19 con una mezz’ora di tolleranza. Potranno restare aperte, dunque, al massimo fino alle 19.30 e solo per le attività di pulizia e sistemazione dei locali. Dovranno attenersi a questi orari anche i supermercati e i negozi di generi alimentari. Sono esclusi da queste regole invece i Tabacchi, le edicole e i distributori di carburanti. Anche le farmacie e le parafarmacie potranno continuare a seguire i loro consueti turni di apertura.

Il servizio di asporto per le attività di food

Ristoranti, bar, pizzerie ecc possono svolgere servizio di asporto, ovvero consegnare i prodotti alla clientela nei loro locali dal lunedì al sabato fino alle 19. La domenica e i festivi l’Ordinanza sindacale di De Luca si allinea a quella regionale emessa da Musumeci, quindi l’asporto di domenica e nei giorni festivi sarà consentito fino alle 22, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze dei locali stessi.

Il delivery o servizio di consegna a domicilio

Resta sempre consentito, come da DPCM nazionale, il servizio di consegne di prodotti alimentari (pizze, focaccia ecc.) presso il domicilio del cliente, fino alle 24.

LEGGI ANCHE  DIALISI: IN SICILIA ARRIVA L'ACCESSO VASCOLARE SENZA CHIRURGIA

Le scuole

L’Ordinanza di Cateno De Luca dispone la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado da lunedì 23 novembre a venerdì 27 novembre.

Assembramenti e divieti

Non si potrà stazionare in piazze, strade, viali, slarghi, pista ciclabile, pinete, spiagge, spazi attrezzati ecc. su tutto il territorio comunale di Messina. Si potrà circolare, come previsto nel DPCM governativo, fino alle 22.

Sport

Resta consentita all’aperto l’attività sportiva di transito e non stazionaria (corsa e ciclismo sì, fitness in generale no).

In Sicilia

Secondo l’Ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci, recepita dal sindaco di Messina De Luca, la domenica e i giorni festivi devono rimanere chiuse tutte le attività commerciali, compresi i mercati rionali e le vendite ambulanti, ad eccezione di panifici (come chiarito in un secondo momento), farmacie, parafarmacie, edicole e tabaccherie. Consentito l’asporto di prodotti alimentari fino alle 22 e la consegna a domicilio di prodotti alimentari e di combustibili a uso domestico e per riscaldamento fino alle 24, come da DPCM nazionale.

 

 

[/cmsmasters_text][/cmsmasters_column][/cmsmasters_row]

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI