QUESTI COMPORTAMENTI MERITANO UN LOCKDOWN ALLA CATENO DE LUCA

QUESTI COMPORTAMENTI MERITANO UN LOCKDOWN ALLA CATENO DE LUCA

Non sono andate giù a Cateno De Luca le immagini di questa “domenica al sole”,  non sono andate proprio giù al Sindaco le immagini di Musolino sui Colli Sarrizzo gremito di famiglie al pic nic e le immagini della gara di enduro con decine di persone affacciate alla ringhiera del litorale di Santa Margherita.

E ieri sera, dileggiando e mostrando peraltro in volto alcune delle persone presenti sui Peloritani, ha tuonato con un post dei suoi e per domani ha annunciato un  apposito Comitato provinciale per la Sicurezza e l’Ordine Pubblico con tutte le forze dell’ordine, Prefetto, Questore ed ASP per mettere in atto prossimamente  drastici provvedimenti anti babbiu!

Nel corso della riunione sarà analizzata Anche la situazione epidemiologica delle scuole per le decisioni consequenziali.

 

 

Non mi tiro indietro

Pesanti i commenti del primo cittadino che ha anche reso noto di aver ricevuto un messaggio da una persona affetta da Covid che dopo aver visto le immagini della “domenica al sole” gli ha chiesto di dare un segnale forte a chi non rispetta le regole.

LEGGI ANCHE  COME COMBATTERE L’INSONNIA DA LOCKDOWN

“Chissà quante famiglie sono presenti nei colli di San Rizzo a fare schiticchi che poi pretendono le scuole chiuse –Ha scritto il sindaco di Messina su FB –  La stessa cosa vale per la gara di moto Enduro autorizzata regolarmente dalla questura. Nel frattempo anche a Messina i contagi stanno aumentando ed io sono in procinto di prendere delle decisioni drastiche per impedire questo “babbiu”.

Questi comportamenti meritano un lockdown alla Cateno De Luca

La conclusione è come sempre perentoria: “Che nessuno si azzardi a maledire il Sindaco Sceriffo perché i comportamenti che sto registrando meritano un lockdown alla CATENO De Luca senza se e senza ma!”.

Nella riunione di domani se ne saprà di più ma le polemiche per aver pubblicato i volti di alcune delle persone viste sui Colli Sarrizzo divampano già da ieri sera.

LEGGI ANCHE  VI RACCONTO LA SVEZIA AI TEMPI DEL COVID

C’è chi ha ricordato che i Colli Sarrizzo ed il Pilone da sempre sono state mete per stare all’aria aperta e che questo clima da caccia alle streghe sta esasperando la gente già in difficoltà con il proprio lavoro ed altri che invece hanno auspicato provvedimenti esemplari.

Lo scorso weekend a Capo Peloro

La scorsa settimana assembramenti analoghi a quelli registrati ieri sui Colli si erano verificati a Capo Peloro. La risposta delle Istituzioni qui non si era fatta attendere con la chiusura dell’area attorno al Pilone di Torre faro dalle 13 alle 17. Ma il provvedimento se da un lato ha fatto sì che la spiaggia nel weekend appena trascorso si presentasse deserta, non ha impedito agli appassionati di pic nic di invadere gli spazi attrezzati dei Peloritani. C’è da ritenere dunque che nelle prossime ore arrivino misure drastiche anche per gli amanti della montagna.