GLI SFOGHI SOCIAL DI IMPRENDITORI E LAVORATORI FERMATI DAL DPCM

[cmsmasters_row data_shortcode_id=”o7itg9m67l” data_padding_bottom_mobile_v=”0″ data_padding_top_mobile_v=”0″ data_padding_bottom_mobile_h=”0″ data_padding_top_mobile_h=”0″ data_padding_bottom_tablet=”0″ data_padding_top_tablet=”0″ data_padding_bottom_laptop=”0″ data_padding_top_laptop=”0″ data_padding_bottom_large=”0″ data_padding_top_large=”0″ data_padding_bottom=”50″ data_padding_top=”0″ data_bg_parallax_ratio=”0.5″ data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center” data_color=”default” data_bot_style=”default” data_top_style=”default” data_padding_right=”3″ data_padding_left=”3″ data_width=”boxed”][cmsmasters_column data_width=”1/1″ data_shortcode_id=”16i4kkw9s” data_animation_delay=”0″ data_border_style=”default” data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center”][cmsmasters_text shortcode_id=”pzwbatehc” animation_delay=”0″]

Mentre in tutta Italia si scende in strada per dire no ai provvedimenti varati dal Governo, giudicati il colpo di grazia ad un’economia già in estrema sofferenza, anche la piazza virtuale si scatena. Imprenditori e lavoratori di alcune categorie costrette alla chiusura totale non ci stanno e rabbia mista a disperazione trapelano dai loro post su Facebook. Me Style ne ha raccolto qualcuno.

[/cmsmasters_text][/cmsmasters_column][/cmsmasters_row][cmsmasters_row data_shortcode_id=”zgzjx590nq” data_padding_bottom_mobile_v=”0″ data_padding_top_mobile_v=”0″ data_padding_bottom_mobile_h=”0″ data_padding_top_mobile_h=”0″ data_padding_bottom_tablet=”0″ data_padding_top_tablet=”0″ data_padding_bottom_laptop=”0″ data_padding_top_laptop=”0″ data_padding_bottom_large=”0″ data_padding_top_large=”0″ data_padding_bottom=”50″ data_padding_top=”0″ data_bg_parallax_ratio=”0.5″ data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center” data_color=”default” data_bot_style=”default” data_top_style=”default” data_padding_right=”3″ data_padding_left=”3″ data_width=”boxed”][cmsmasters_column data_width=”1/1″ data_shortcode_id=”ghp4xzo2qm” data_animation_delay=”0″ data_border_style=”default” data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center”][cmsmasters_text shortcode_id=”6v31bany8″ animation_delay=”0″]

Lisa Castelli- spa manager Villa Aelthea e Aelthea Beauty Club

“Trovo questo nuovo DPCM vergognoso. Lo dico pubblicamente perché non ho alcuna intenzione di tacere. Imprenditori, ristoratori, piccole e medie imprese al collasso. Io ho 2 attività legate al settore benessere: Villa Aelthea e Aelthea Beauty Club. Il benessere rappresenta un settore di primaria importanza, rappresenta la cura di ogni persona. Un momento nel quale raccogliere le nostre fatiche e dedicarci solo a noi stessi. Tutto questo, ancora una volta, ci viene tolto. Così come viene tolta la speranza di andare avanti a centinaia di imprenditori, dipendenti, ristoratori che già sono stati abbondantemente massacrati in fase di lockdown.

Vi racconto la mia storia: A settembre 2019 inauguro Villa Aelthea, un luogo nel quale coniugare cultura e benessere.

Cosa facciamo?

Eventi privati, feste, cerimonie, caffè letterario, vasta biblioteca dove potere leggere e rilassarsi all’interno dei nostri salotti. Infine una SPA, anzi 4 mini centri benessere ricreati per 2 persone, dove potere usufruire di trattamenti benessere in uno spazio interamente riservato. A marzo, in piena fase di start-Up aziendale, ci investe qualcosa di inimmaginabile: una pandemia globale, Covid-19. Non ne sapevamo nulla, non si sapeva come fronteggiarla, la salute prima di tutto. Quindi chiusura e lockdown. A casa per 2 mesi.

A maggio si riapre. Aelthea beauty club si riprende, Villa Aelthea purtroppo no. Fa fatica, nonostante mille idee, tentativi, si fa fatica a vincere la paura della gente. Arriviamo a settembre e ricominciamo di nuovo: 15 settembre 2020, si riparte. Non mi voglio arrendere, penso di farcela. Mi attrezzo, e lo sottolineo, tutto a mie spese per riprendere l’attività in piena sicurezza rispettando le norme anti Covid. Acquisto un macchinario che sanifica l’ambiente utilizzato tutti i giorni per permettere la massima cura. Mascherine e sanificanti ovunque. Misurazione della temperatura a tutti i clienti. Appuntamenti scaglionati in modo da non fare incrociare nessuno all’interno degli spogliatoi. Un addetto alle pulizie che per 11 ore consecutive resta in struttura per permettere la massima sicurezza e igiene negli ambienti. Ho mai avuto un controllo? Mai. Nessuno è mai passato ad accertarsi che la struttura fosse a norma, che non vi fossero pericoli di alcun tipo. E adesso cosa accade? Ci chiudono di nuovo. Sento parole agghiaccianti: “facciamo tutti un piccolo sforzo per arginare la pandemia per arrivare a festeggiare il Natale insieme”. Ma quale Natale Giuseppe Conte? Ma lei pensa seriamente che la gente, morendo di fame, festeggerà il Natale in allegria con i propri cari??

Non meritavamo un secondo lockdown e questo lo è a tutti gli effetti. Ci stanno portando alla chiusura totale, settimana dopo settimana. Ma perché non facevate maggiori controlli? Perché non chiudevate tutte quelle attività non a norma? Perché io devo subire come tanti altri la punizione dovuta al mal funzionamento in primis derivante dalle decisioni prese dal Governo. In estate scompare il virus: tutto aperto, locali, discoteche, assembramenti ovunque. Mentre io (NOI) continuavamo a sanificare e a rispettare le regole, anche quando il Covid era dormiente.

Adesso basta, chiudete ancora una volta per 1 mese. E dove sono i sussidi, gli aiuti alle imprese? La cassa integrazione è stata ridicola. È arrivata mesi dopo e per chiunque è stata una miseria. Ognuno di noi ha dovuto fare fronte ai propri risparmi personali. Quanto pensa possa durare questa barzelletta??Mi sono stancata, sono seriamente indignata. Io non mi arrendo, voglio giustizia. Voglio il mio lavoro, Voglio la mia vita Nel pieno rispetto delle regole io a questo DPCM dico di no. IO NON CI STO”.

[/cmsmasters_text][/cmsmasters_column][/cmsmasters_row][cmsmasters_row data_shortcode_id=”dn9woc9sfx” data_padding_bottom_mobile_v=”0″ data_padding_top_mobile_v=”0″ data_padding_bottom_mobile_h=”0″ data_padding_top_mobile_h=”0″ data_padding_bottom_tablet=”0″ data_padding_top_tablet=”0″ data_padding_bottom_laptop=”0″ data_padding_top_laptop=”0″ data_padding_bottom_large=”0″ data_padding_top_large=”0″ data_padding_bottom=”50″ data_padding_top=”0″ data_bg_parallax_ratio=”0.5″ data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center” data_color=”default” data_bot_style=”default” data_top_style=”default” data_padding_right=”3″ data_padding_left=”3″ data_width=”boxed”][cmsmasters_column data_width=”1/1″ data_shortcode_id=”xw0j1o3mm” data_animation_delay=”0″ data_border_style=”default” data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center”][cmsmasters_image shortcode_id=”b6qk5749l” align=”none” caption=”Lisa Castelli- Villa Aelthea e Aelthea Beauty Club” animation_delay=”0″]21895|https://www.mestyle.it/wp-content/uploads/2020/10/0H9A7339-Copia-Copia.jpg|full[/cmsmasters_image][/cmsmasters_column][/cmsmasters_row][cmsmasters_row data_shortcode_id=”kamn9p6nur” data_padding_bottom_mobile_v=”0″ data_padding_top_mobile_v=”0″ data_padding_bottom_mobile_h=”0″ data_padding_top_mobile_h=”0″ data_padding_bottom_tablet=”0″ data_padding_top_tablet=”0″ data_padding_bottom_laptop=”0″ data_padding_top_laptop=”0″ data_padding_bottom_large=”0″ data_padding_top_large=”0″ data_padding_bottom=”50″ data_padding_top=”0″ data_bg_parallax_ratio=”0.5″ data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center” data_color=”default” data_bot_style=”default” data_top_style=”default” data_padding_right=”3″ data_padding_left=”3″ data_width=”boxed”][cmsmasters_column data_width=”1/1″ data_shortcode_id=”v0h036dua” data_animation_delay=”0″ data_border_style=”default” data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center”][cmsmasters_text shortcode_id=”q9ccbbt3gi” animation_delay=”0″]

LEGGI ANCHE  Coronavirus. Lo chef stellato D’Agostino: “La ripartenza sarà difficile, ma ce la faremo”

Multisala Iris

“Fino a ieri sera speravamo che il decreto fosse diverso dalla bozza fatta come al solito circolare prima della firma. Pensavamo che, come era già capitato spesso, avrebbero tolto l’obbligo di chiusura per cinema e teatri.

Non è andata così e come sempre ci adegueremo, chiuderemo finché ci diranno di poter riaprire.

Permetteteci però di dire che un governo i soldi dovrebbe spenderli per tenere aperti i presidi culturali e sociali, non per tenerli chiusi, soprattutto in una situazione in cui il rischio di contagio è infinitamente minore di molti altri luoghi.

Grazie infinite a tutti coloro che in questi mesi sono venuti qui da noi a passare un paio d’ore, grazie a tutti quelli che oggi ci hanno dimostrato il loro affetto (c’è ancora uno spettacolo!), in tantissimi modi diversi, grazie, di cuore ❤

I nostri canali sono sempre aperti, ed approfitteremo di questa pausa per inventarci qualcosa: non sarà uno stupido decreto a farci sparire nè a farci stare zitti”.

[/cmsmasters_text][/cmsmasters_column][/cmsmasters_row][cmsmasters_row data_shortcode_id=”z88bm0d0t9″ data_padding_bottom_mobile_v=”0″ data_padding_top_mobile_v=”0″ data_padding_bottom_mobile_h=”0″ data_padding_top_mobile_h=”0″ data_padding_bottom_tablet=”0″ data_padding_top_tablet=”0″ data_padding_bottom_laptop=”0″ data_padding_top_laptop=”0″ data_padding_bottom_large=”0″ data_padding_top_large=”0″ data_padding_bottom=”50″ data_padding_top=”0″ data_bg_parallax_ratio=”0.5″ data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center” data_color=”default” data_bot_style=”default” data_top_style=”default” data_padding_right=”3″ data_padding_left=”3″ data_width=”boxed”][cmsmasters_column data_width=”1/1″ data_shortcode_id=”hxevhku2m” data_animation_delay=”0″ data_border_style=”default” data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center”][cmsmasters_image shortcode_id=”dw5qs0yqaa” align=”none” animation_delay=”0″]21896|https://www.mestyle.it/wp-content/uploads/2020/10/multisala-iris.png|full[/cmsmasters_image][/cmsmasters_column][/cmsmasters_row][cmsmasters_row data_shortcode_id=”7jv4t3q6vh” data_padding_bottom_mobile_v=”0″ data_padding_top_mobile_v=”0″ data_padding_bottom_mobile_h=”0″ data_padding_top_mobile_h=”0″ data_padding_bottom_tablet=”0″ data_padding_top_tablet=”0″ data_padding_bottom_laptop=”0″ data_padding_top_laptop=”0″ data_padding_bottom_large=”0″ data_padding_top_large=”0″ data_padding_bottom=”50″ data_padding_top=”0″ data_bg_parallax_ratio=”0.5″ data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center” data_color=”default” data_bot_style=”default” data_top_style=”default” data_padding_right=”3″ data_padding_left=”3″ data_width=”boxed”][cmsmasters_column data_width=”1/1″ data_shortcode_id=”zxmw5k0f14″ data_animation_delay=”0″ data_border_style=”default” data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center”][cmsmasters_text shortcode_id=”kcbltqbcyw” animation_delay=”0″]

LEGGI ANCHE  RIPARTE IL TEATRO A MESSINA

Carmen Frasca- Istruttrice di pilates nelle palestre Lions e No Stop Fitness

“State cercando di uccidere quello che di bello e sano era rimasto in questo periodo grigio. Avete ucciso noi, che lavoriamo nelle palestre in maniera costante, attenti all’igiene, al distanziamento, ALLA CURA DELLE PERSONE. Noi, che ogni giorno trattiamo persone con problemi di peso, di postura, di salute. Noi che abbiamo studiato per ANNI ALL’UNIVERSITÀ anatomia e fisiologia, gradazioni di movimento, benefici di alcune attività rispetto ad altre. Noi, gente ignorante, che non capiamo perché al parco si può andare a correre e non ci si può allenare in un ambiente igienizzato in maniera meticolosa ogni minuto e con persone specializzate nel far stare meglio a livello psico/fisico chi pratica l’attività sportiva. Noi che dobbiamo vedere 1000 persone all’interno degli stadi, giocatori sputarsi addosso durante un match, ma non possiamo vedere chi seguiamo da mesi/anni continuare a fare quello che li ha portati a “stare bene”! Perché credetemi, di tutto questo casino che sta succedendo, quello che mancherà di più a chi ha intrapreso questo percorso di vita, e questo mestiere, è sentire chi si ha di fronte dire che “sta bene”. DATE L’IMPORTANZA CHE MERITA ALLO SPORT di qualsiasi genere e forma, che domani (forse) ne godrete i benefici anche voi”.

[/cmsmasters_text][/cmsmasters_column][/cmsmasters_row][cmsmasters_row data_shortcode_id=”eheav1n9r1″ data_padding_bottom_mobile_v=”0″ data_padding_top_mobile_v=”0″ data_padding_bottom_mobile_h=”0″ data_padding_top_mobile_h=”0″ data_padding_bottom_tablet=”0″ data_padding_top_tablet=”0″ data_padding_bottom_laptop=”0″ data_padding_top_laptop=”0″ data_padding_bottom_large=”0″ data_padding_top_large=”0″ data_padding_bottom=”50″ data_padding_top=”0″ data_bg_parallax_ratio=”0.5″ data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center” data_color=”default” data_bot_style=”default” data_top_style=”default” data_padding_right=”3″ data_padding_left=”3″ data_width=”boxed”][cmsmasters_column data_width=”1/1″ data_shortcode_id=”b82mb8lz3i” data_animation_delay=”0″ data_border_style=”default” data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center”][cmsmasters_image shortcode_id=”j6fzke3fn” align=”none” caption=”Carmen Frasca- istruttrice pilates” animation_delay=”0″]21900|https://www.mestyle.it/wp-content/uploads/2020/10/Carmen-Frasca.jpg|full[/cmsmasters_image][/cmsmasters_column][/cmsmasters_row]

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI